Tags:

Cresciuti i controlli antievasione sui bus del servizio di trasporto urbano --Comunicato stampa n.99 del primo aprile 2015

Arianna piace sempre di più: lo dicono i dati sul numero dei passeggeri trasportati dai minibus del servizio di trasporto pubblico urbano di Carpi nel 2014 (il 3.3% in più rispetto al 2013), che sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa in Municipio.

L'esigenza di un servizio di trasporto pubblico urbano a Carpi cominciò a manifestarsi verso la fine degli anni '80. In collaborazione con ATCM si diede vita a Pollicino, un sistema di trasporto urbano basato su due linee. Nel dicembre 1999 questo fu poi sostituito da Arianna, sulla base di un progetto complessivo studiato approfonditamente e con il contributo di autorevoli esperti del settore quali l'ingegnere svizzero Husler. Da allora il servizio è stato ripetutamente modificato e potenziato per adeguarlo alle nuove esigenze della città, ed anche per migliorarne la fruibilità. ”Il costante aumento dei passeggeri registrato nel corso degli anni – spiega l’assessore alla Mobilità Cesare Galantini - indica da un lato il fatto che si è colta un'esigenza di mobilità latente in città (studenti, anziani, persone prive di patente e/o mezzo privato). Dall'altro che si è andati al miglioramento per approssimazioni successive dell'offerta del servizio, cercando di adeguarlo sempre più alle mutevoli esigenze del territorio. Senza dimenticare che proprio nel 2015 festeggiamo i dieci anni del Servizio Prontobus a servizio delle frazioni, un’altra risposta importante e apprezzata”.

Nel 2007 la nascita di un primo ramo della linea Gialla, al servizio del quartiere Due Ponti, ha posto le basi per la creazione della quarta linea dopo la Verde, la Rossa e la Blu. Nel settembre 2010 viene poi posto il tassello definitivo che configura la rete attuale del servizio; infatti si istituisce il ramo della Gialla diretto in via delle Mondine. Da questo momento le linee saranno tutte dello stesso chilometraggio e durata di percorrenza, in modo da ribadire il concetto di ‘rendez vous’ che rimane il perno del sistema e che consente, attraverso una rete di percorsi lunga 35 km, di servire l’intero centro abitato. La frequenza di passaggio dei mezzi è sempre rimasta di 30 minuti, fin dal 1999.

“Da non dimenticare poi – continua Galantini – che è partita nei mesi scorsi una campagna antievasione sui mezzi di Arianna mediante il controllo a bordo dei titoli di viaggio, condotta da SETA spa con la collaborazione, in caso di necessità, della Polizia Municipale; a questo proposito l’amministrazione comunale ha già espresso soddisfazione al Gestore in quanto l’azione è pienamente condivisa nell’interesse pubblico. Nel 2014 i controlli sono stati assidui, anche a seguito di segnalazioni da parte dell’utenza”.

La campagna antievasione svoltasi da ottobre ad oggi ha visto elevare oltre 900 verbali su circa 8600 passeggeri dei bus di Arianna controllati, con un tasso di evasione del 10.5%.

 

Visite: 3141

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto