Tags:

Il Comune ha posizionato appositi cartelli in zone urbane e non solo --Comunicato stampa n.277 del 20/11/2014

Recentemente, informa il servizio Verde pubblico del Comune, sono stati posizionati sul territorio carpigiano una quindicina di cartelli identificativi delle aree boscate presenti sul territorio. Per area boscata si definisce un’area che è stata destinata a bosco attraverso l'opera umana. Il bosco è uno di quegli elementi fondamentali alla ecologia rappresentando area a forte biodiversità e dove l'opera dell'uomo è estremamente limitata in quanto il degrado che naturalmente avviene rappresenta l'opportunità di azione di processi di umificazione del suolo e fonte di nutrimento e riparo per insetti ed animali solitamente esclusi dal processo vitale in ambito urbano. Diverse città europee sono infatti circondate da aree boscate che rappresentano un filtro e una protezione dall'azione degradante e lesiva che i cambiamenti climatici pongono in atto, rappresentando veri e propri argini al forte vento, al degrado ambientale, alla desertificazione del suolo, all'incapacità di gestire l'eccesso di acque che possono derivare delle piogge anomale verificatisi negli ultimi anni.
In queste aree, come del resto nelle aree boschive naturali, l'uomo trova naturalmente pericoli, ostacoli, buche, rami ed alberi spezzati funzionali alla vita dell'ecosistema proprio perché la natura funziona con sistemi non di tutela del singolo esemplare, ma dell'insieme di vite differenti che chiamiamo appunto bosco.
Da ciò deriva la necessità di identificare questi siti e di evidenziare le norme comportamentali necessarie a chi le frequenta e dei pericoli presenti, non trattandosi di parchi, giardini o aree verdi urbane tradizionali, mantenute dalla comunità per essere vissute e frequentate dai cittadini. Ecco dunque la scelta di posizionare questi cartelli (dimensione cm. 90 x 130) ad esempio al vivaio della ex Cappuccina, sulla Tangenziale Losi (zona ‘triestini’), in via S.Giacomo, in via Bertuzza a San Marino o a Fossoli in alcuni luoghi specifici. Nei cartelli si fa riferimento al divieto di accendere fuochi e di abbandonare rifiuti ed anche alla possibilità, essendo queste aree naturali, di caduta rami o alberi.
 

Visite: 3153

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto