ALCUNI STRALCI DEL TESTO DELLA DELIBERA APPROVATA DALLA GIUNTA COMUNALE IL 23 LUGLIO SCORSO

Il Comune di Carpi concede al Carpi F.C. 1909, che accetta, la gestione e l’utilizzo dello Stadio comunale “Sandro Cabassi” con riferimento a tutto il complesso comprensivo dell’Antistadio e del bar, ad eccezione degli spazi riservati all’Associazione Sportiva Circolo Tennis Carpi, nonché gli impianti di illuminazione e riscaldamento, spogliatoi, docce, servizi igienici, vani accessori delle strutture in oggetto e tutte le attrezzature.

La presente convenzione decorre dall’1/9/2013 e scade il 30/6/2023.

I criteri di fondo cui si deve ispirare la gestione decennale sono:
ricerca della massima qualità nella conduzione delle strutture e impianti sportivi e
nella organizzazione delle attività con particolare riferimento all’attività agonistica;
continuità nella pianificazione dell’attività agonistica e nell’impostazione del settore
giovanile funzionali alla permanenza ai più alti livelli. Nella continuità gestionale e di conduzione dell’impianto, la Società trova (si impegna a trovare) le risorse e le energie per ammortare gli investimenti e le migliorie apportate all’impianto durante il periodo di convenzione. A tal scopo, il Carpi F.C. 1909 si impegna a disputare regolarmente e con continuità tutte le gare casalinghe di campionato, le amichevoli, le gare di Coppa ecc, della prima squadra per tutta la durata della Convenzione nello Stadio Cabassi.

L’amministrazione comunale si riserva, concordando con il concessionario, la possibilità di utilizzare gratuitamente per iniziative o di concedere in uso a terzi la struttura con modalità da definire di volta in volta sollevando il Carpi F.C. 1909 da responsabilità per danni arrecati durante la concessione a terzi, per un numero massimo di 15 giornate l’anno.

Il Carpi F.C. 1909 si impegna all’esecuzione di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria. Sono a carico del concessionario anche tutte le manutenzioni straordinarie e le modifiche agli edifici ed agli impianti; in concomitanza delle manifestazioni sportive di particolare rilievo, organizzate dal concessionario, questo dovrà gestire tutte le incombenze connesse alle problematiche inerenti l'ordine pubblico, informando con congruo anticipo gli organi di polizia e fornendo loro ogni collaborazione richiesta, sia all'interno che all'esterno dell'impianto.

Tenuto conto dell’importanza dell’impegno assunto dal Carpi F.C. 1909 durante il
periodo di Convenzione nel quale il concessionario si assume il compito e l’onere di
mantenere in efficienza l’impianto, di adeguarlo alle esigenze sportive che si manifestano allo scopo di tenerlo aggiornato dal punto di vista della normativa vigente e delle migliorie seguendo le modalità di legge per ottenere i collaudi e le approvazioni di vario genere con spese interamente a carico del Carpi F.C. 1909, l’amministrazione comunale si impegna a riconoscere al concessionario un contributo forfettario su base annua, a sostegno della gestione, calcolato tenendo conto dell’attività svolta dal concessionario e delle disponibilità del Comune trasformabile in dodicesimi per eventuali porzioni d’anno, di 89.000 euro oltre all’IVA. Il contributo verrà erogato al concessionario in due rate: la prima entro aprile, la seconda entro ottobre.

Sono a carico del concessionario:
- manutenzione e controllo impianti elettrici e quadri;
- manutenzione e controllo dispositivi e segnaletica di sicurezza, impianto emergenza
luci e illuminazione, impianti antincendio e vie di fuga;
- manutenzione periodica del manto erboso, compresa l’irrigazione, il trattamento del
manto con sementi, aggiunta di sabbia o altre sostanze idonee per mantenere il fondo
di gioco in condizioni ottimali;
- sfalcio periodico delle aree di pertinenza dei terreni di gioco;
- il tracciamento delle segnature di gioco;
- la sistemazione delle reti e recinzioni e controllo periodico delle stesse;
- il controllo periodico del sistema di irrigazione;
- il controllo e sostituzione delle lampade di illuminazione e di emergenza;
- il controllo periodico della funzionalità di tutte le attrezzature assegnate.
Le manutenzioni straordinarie sono tutte quelle non comprese nelle manutenzioni ordinarie, tutti gli interventi (attribuzione degli incarichi tecnici e di progettazione, acquisizione dei pareri dei vari organismi, ecc.) necessari ad adeguare e a rendere omologabile lo Stadio Cabassi per lo svolgimento del Campionato di serie B, tutte le procedure inerenti l’acquisizione dei collaudi, delle strutture, delle autorizzazioni di vario genere, tutti i lavori di mantenimento dell’impianto in stato di decoro e di abbellimento.
 

Visite: 5144

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto