“BellItalia”, rubrica dedicata ai beni culturali

CARPI, 24 Febbraio 2020 – La prossima puntata di “BellItalia”, rubrica di RAI 3 dedicata ai beni culturali, avrà come protagonista Carpi: nella trasmissione del 29 febbraio, infatti, il servizio principale – una decina di minuti – sarà sulla nostra città.

Oltre che in piazza Martiri e nel palazzo dei Pio, la troupe ha effettuato riprese nella ex-sinagoga, sul sagrato del duomo, in via Guaitoli, in piazzale Re Astolfo, davanti al teatro, sotto al portico del grano, davanti al Municipio, nell'acetaia comunale.

Il palazzo dei Pio è stato ripreso un po’ dappertutto: cortile d’onore, Sala delle Vedute, cappella, Museo Monumento al Deportato.

Le immagini del servizio – quasi un documentario, vista la durata – si annunciano particolarmente originali per l'ampio uso del drone e della steadicam: strumenti che hanno consentito agli operatori di girare sequenze molto suggestive, con inquadrature e prospettive inedite, sia di esterni – come la facciata del duomo e la torre campanaria della Sagra – sia di interni, come la scala e la sala dell’ex-sinagoga, e altri.

"BellItalia" è un settimanale dedicato ai beni culturali, ai musei e ai restauri, ma anche al paesaggio, ai centri urbani, alle tradizioni, a personaggi e curiosità della storia e della cultura del nostro Paese: nata nel 1998, questa è la prima volta che manda una propria troupe a Carpi.

Il servizio – intitolato “Carpi, una vita in piazza” e realizzato dal coordinatore della trasmissione, il giornalista Marco Hagge – andrà in onda sabato 29 febbraio tra le 11 e le 11:30 su RAI 3: poi si potrà vedere su www.raiplay.it e sul sito dedicato, all'indirizzo http://bellitalia.rai.it

Visite: 1333

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto