Il Presidente della Consulta A del Comune di Carpi Mario Poltronieri ha inviato nei giorni scorsi una lettera ai vertici della Bonifica Emilia Centrale per chiedere lumi sulla mancata piantumazione di un tratto del cavo Lama

Ecco stralci del testo della missiva

A fine 2017, alcuni rappresentanti della Consulta Ambiente e Territorio si sono incontrati con la Bonifica Emilia Centrale. Obiettivo della Consulta era ed è tuttora quello di arrivare alla piantumazione di un tratto del Cavo Lama, da Via Griduzza alla SS Carpi-Ravarino, su suolo della Bonifica stessa e in territorio carpigiano. Dai rappresentanti della Bonifica è stata espressa la massima disponibilità a consentire e a partecipare alla realizzazione del progetto. Ci fu l'impegno a visitare gli argini con una propria squadra, nel gennaio successivo, al fine di redarre un progetto che determinasse dove, quanto e cosa piantumare, entro il 28 febbraio. Anche il Comune di Carpi ha espresso, con lettera del 18 gennaio alla Bonifica, la propria condivisione e il proprio appoggio, dichiarando di mettere in campo anche tutte le risorse per sostenere il progetto.
La Bonifica si sarebbe impegnata a produrre le buche per la piantumazione e parte delle piante, il Comune avrebbe fornito i materiali per la messa a dimora e parte delle piante e le Associazioni della Consulta avrebbero fornito i volontari per la piantumazione e si sarebbero impegnate a seguire le piante per almeno 3/4 anni dalla messa a dimora. Dopo di chè, a causa del protrarsi della stagione, che rendeva l'intervento non opportuno e di qualche problema con le proprietà dei terreni il progetto è stato sospeso, in attesa di riprenderlo in autunno.
Ora tutto tace. Come mai? A che punto siamo? La Bonifica ha cambiato idea?
Siamo a sollecitare delle risposte e se gli impegni sono confermati a procedere con il progetto, che per noi, così come per il Comune di Carpi, è di grande valenza ambientale.