Votata nella seduta di ieri una mozione del Movimento 5 Stelle --Comunicato stampa n.181 del 25/7/2014

Una mozione del Movimento 5 Stelle sull’accesso all’8 per mille del gettito Irpef a favore dell’edilizia scolastica è stata approvata ieri nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi. Il documento, presentato da Eros Gaddi in aula, ricordava come grazie ad un emendamento del Movimento alla Legge di Stabilità da quest’anno lo Stato può destinare l’8 per mille anche per finanziare interventi sugli edifici scolastici pubblici e che gli enti locali hanno tempo fino al 30 settembre per presentare questa richiesta. A replicare a Gaddi è stato il capogruppo del Pd Paolo Gelli, che ha chiesto di poter integrare la mozione in due punti, richiesta accettata dal M5S.
Stefania Gasparini, assessore alla Scuola, ha poi preso la parola per spiegare che negli edifici scolastici comunali non risultano ad oggi problematiche di particolare gravità, anche dopo la messa in sicurezza e gli interventi post sisma effettuati.
“La mozione del Movimento 5 Stelle – ha detto Gasparini - ribadisce l'attenzione che questa amministrazione pone all'edilizia scolastica e ci sollecita ad usufruire di un'ulteriore possibilità che il Governo dà. E' notizia di questi giorni che il Governo Renzi ha sbloccato circa 75000 euro che andranno a coprire il finanziamento per la sistemazione post-sisma delle scuole Pascoli, intervento già fatto e sul quale si aspettava il finanziamento. Nel biennio 2015/16 arriveranno poi direttamente alle scuole 64000 euro da poter utilizzare per piccole manutenzioni. Questi finanziamenti saranno gestiti dalle scuole in autonomia, ma come amministrazione abbiamo chiesto ai dirigenti scolastici di segnalarci gli interventi che predisporranno in modo da fare un censimento accurato delle necessità rimanenti. Come grande opera legata all'edilizia scolastica rimane al momento fuori dal finanziamento Castelvecchio (primarie Fanti) sul quale però ci attendiamo dal Governo lo sblocco del finanziamento a partire dal 2015. Ovviamente sono in costante contatto con il Ministero per sollecitare gli sblocchi di finanziamento e per non far perdere nemmeno un euro alle nostre scuole. La stessa attenzione sarà posta per i finanziamenti tramite l’8 per mille. Ricordo che solo nel 2013 la precedente amministrazione insieme all'Unione delle Terre d’Argine e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi hanno finanziato interventi ordinari e straordinari di edilizia scolastica per 9.550.624 euro, tra i quali ricordiamo la nuova scuola media di Cibeno: e questo ha consentito a Carpi di non avere situazioni emergenziali rispetto all'edilizia scolastica”. E' notizia di oggi tra l’altro che lunedì sarà presente a Mirandola il Sottosegretario all'edilizia scolastica Reggi che ci aggiornerà sui finanziamenti legati al post sisma. L’assessore, ringraziando il Movimento 5 Stelle per aver sollevato il tema, ha rammentato infine in aula che diverse associazioni si erano già attivate a livello nazionale prima che i pentastellati presentassero l’emendamento alla Legge di Stabilità e ha infine ricordato come ammonti a 150 milioni di euro la cifra distribuita dall’8 per mille.
La mozione, con le modifiche richieste da Gelli (e che riguardano un invito all’Anci perchè si avvino le procedure del caso e al Comune che faccia la sua richiesta compatibilmente con le procedure e la modulistica in corso di definizione da parte del Ministero) è stata infine votata all’unanimità dal civico consesso.