Comunicato stampa n. 10 del 31 maggio

Confermando tutte le indicazioni già fornite nei precedenti comunicati, sempre disponibili sul sito www.carpidiem.it, aggiornato progressivamente, si segnalano gli elementi di novità relativi al territorio comunale di Carpi.

  1. Questa sera altri 100 cittadini carpigiani vengono trasferiti in strutture alberghiere, questa volta a Riolunato, sommandosi ai 33 che ieri sono stati collocati a Palagano. Per il pomeriggio di domani sono in programma altri 100 trasferimenti in altre località.
    Con questi, comprendendo anche gli ospiti dei centri di assistenza nelle aree allestite sul territorio comunale e i 100 anziani e disabili definiti 'fragili', al momento sono stati alloggiati circa 600 cittadini. A questi sono poi da aggiungere alcune altre centinaia di persone sistemate nei campi spontanei allestiti presso circoli e luoghi di aggregazione.

  2. Sono state richieste nuove batterie di bagni chimici per venire incontro alle esigenze di chi è attualmente sistemato nei centri.

  3. Si ricorda comunque che tutti i centri sportivi del territorio comunale sono aperti e mettono a disposizioni dei cittadini bisognosi docce e servizi igienici.

  4. Chiuso alle visite anche il Campo di Fossoli, visti i diffusi danneggiamenti alle strutture la cui pericolosita' deve essere accertata. Per la riapertura degli uffici della Fondazione Fossoli e del Museo Monumento al Deportato si dovranno attendere le disposizioni generali riguardanti il centro storico cittadino.

  5. Si ricorda che gli uffici comunali provvisori sono allestiti presso la scuola Leonardo Da Vinci in via Goito, compresi quelli di anagrafe e stato civile per il rilascio delle Carte d'Identità urgenti (solo per motivi documentali: per espatrio con presentazione della documentazione di viaggio, per smarrimento con presentazione della denuncia), con orario dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17

  6. Tutti i cimiteri della città, quello urbano e quelli frazionali, sono chiusi, perché inagibili, fino a nuova comunicazione.

file .pdf Comunicato stampa n. 10