Gruppo Popolo della Libertà

Bilancio preventivo 2012

file .pdf Scarica l'intervento in formato .pdf

“ E’ SUFFICIENTE LA SOLA COESIONE SOCIALE, SENZA SVILUPPO?”

  • discussione del bilancio è un rituale ormai stanco
  • è tutto già deciso
  • ancor più quest’anno dove ¼ è già passato

ci sono 2 aspetti nuovi : 
 - il Governo Monti ( Pdl-Pd-Fli) : +TASSE, NO TAGLIO SPESE, SVILUPPO??             TUTTO OK?  NO,    IMU ( incostituzionale)

- gli incontri del Sindaco con tutte le forze politiche.
Da sempre con sindacati o organizzazioni di categoria oggi anche con noi. Forse a scelte già prese.

  • un rituale stanco anche perché il Bilancio non è emendabile:
  • tutto e niente è emendabile, tutto è già pianificato
  • e’ RIGIDO ancora di più quest’anno che siamo ad aprile
  • la spesa corrente è già definita, i dirigenti hanno già pianificato

E’ sul capitolo della SPESA CORRENTE che si gioca il significato di questo bilancio e della rappresentazione che di esso se ne vuole dare.

  • lacrime e sangue ( ancora??) ma così non è o non appare. Perché:
  • il pareggio di bilancio si ottiene ( vedi rigidità)                       
    2012 a 45.341ml  ( previsione)
    2011 a 45.547ml  (previsione) , (46.982 assestato)
    il taglio è di 206.000 euro = 0,45% ( le risorse umane sono andate all’unione)
    E’ molto?
    Sembrerebbe di no.
    Quest’anno arriveranno dallo stato altre entrate in corso d’opera come gli altri anni? Non si sa.
    Non ci sono state le barricate del passato ( altro Governo)  “ dobbiamo chiudere il comune” , “Portone Chiuso”
  • e’ vero che le entrate straordinarie degli anni passati sono finite ( azioni del brennero, aimag, alcuni immobili, elevati oneri di urbanizzazione, fondazione)
  • ma questo si sapeva. L’abbiamo detto tante volte.
  • Le avvisaglie di periodi più critici per le casse del comune sono datati
  • Per fortuna da ormai 10 anni il Governo ha chiesto ai comuni di ridurre le spese, cosa che è stata fatta anche a Carpi ma solo perché costretto.
  • Da sottolineare: non è strano che tutti ( cittadini, organizzazioni di categoria, enti, ecc) vengano a bussare alle porte del comune? Perché? Perchè lo hanno sempre fatto e il comune ha scelto di dire sempre si. Allargandosi in campi dove non era richiesta la sua competenza. Un comune tuttologo, che tutto doveva gestire e controllare. Dalla culla alla Tomba. Oggi non è più possibile e per il sindaco è più difficile smarcarsi e rivendica giustamente una autonomia nei ruoli.

Si dice che Carpi è un comune virtuoso.
Forse virtuoso oggi significa applicare l’IMU senza incrementare l’aliquota di base

Carpi applica incrementi a tutte le categorie, anche la
1°casa, tranne che per i Fabbricati agricoli strumentali. Questo piccolo regalo agli agricoltori vale 43.500€ ed è ampiamente bilanciato dall’aliquota sui terreni agricoli ( che sono molti di + dei fabbricati) che pagano 0.90 rispetto a 0,76.
( sassuolo 1° casa = 0,4)

regolamento Imu : sulle aree fabbricabili chi paga erroneamente di più non è rimborsato. E’ da modificare. Non è questo un rapporto corretto tra cittadini e amministrazione.

  • Senza volere sminuire o non riconoscere gli sforzi fatti anche in tema di minori spese, questo è un bilancio ormai piatto, senza anima, redatto dai dirigenti.
  • Il capitolo INVESTIMENTI è un capitolo vuoto

Dobbiamo sperare in qualche privato. Come del resto abbiamo fatto anche negli ultimi anni.

è lo specchio del modo di operare di questa Giunta costellata di errori:

  • Ristrutturazione dello stadio
  • L’apertura dell’Ostello
  • Via Remesina
  • L’utilizzo e la gestione degli spazi museali e di Palazzo Pio
  • La costruzione della scuola media di Cibeno
  • La gestione del campo Nomadi
  • L’acquisto per 300.000 di un pezzo di Mura
  • L’avviamento per 100.000 di una farmacia comunale
  • L’ennesimo incremento della Tia (+ 3,5%) : tassa indiretta ( vedi anche: restituzione dell’Iva) ( tema Aimag )
  • La nuova Piscina che non decolla
  • Il tira e molla sull’Ospedale

Questo bilancio sconta/subisce due errori:

    • lo scippo della Tesoreria ( per il quale sarà necessario alzare la voce) e
    • la mancata revisione del Patto di Stabilità (che ingabbia oltremisura le possibilità di investimento)

Ma chiede a famiglie ed imprese un contributo eccessivo rispetto al minimo applicabile
E’ appiattito sulle manutenzioni ordinarie, importanti ma non risolutive.

Manca un segnale, una idea di Sviluppo.
Se è vero che è il Governo che ha più voce in questo capitolo : è pur vero che ad oggi il Governo ha fatto ben poco su questo versante e anche Carpi fa la sua parte in difetto.

Aumenta la tassazione senza un motivo preciso, senza un progetto qualificante e importante.
Manca un patto coi carpigiani:
Ti chiedo di più, perché così tutti insieme realizziamo qualchecosa. Cosa?
Ti chiedo di più, ma in cambio ti do:

  • la possibilità di abbattere gli oneri in caso di cambiamenti nella destinazione d’uso degli immobili
  • aumento in modo significativo la mia quota in Confidi

Un bilancio rigido senza futuro, che sconta errori del passato.

Una manovra sbilanciata sulla coesione sociale, sicuramente importante, ma che si dimentica dello sviluppo e della sostenibilità del sistema stesso.

Una realtà che non cresce non potrà, per lungo tempo, 
dare risposte alle varie sfaccettature che caratterizzano la coesione sociale : servizi sociali, scuola, cultura. Senza aiuti esterni viene a mancare la benzina.

Come paragone possiamo ricordare la Biblioteca Loria: realizzata una struttura forse sovradimensionata per le reali esigenze, non ci si preoccupa fin da subito dei costi di gestione e del reperimento delle risorse. Oggi si corre ai ripari riducendo servizi che fino ad ieri erano un fiore all’occhiello.
                                              
Roberto Andreoli
Capogruppo Pdl

Visite: 3381

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto