Ecobonus, dal Ministero al via i nuovi contributi per moto e scooter elettrici o ibridi

Dal 22 luglio, sulla piattaforma online dedicata, è possibile prenotare il contributo per lʼacquisto con la rottamazione, mentre a giorni potrà essere prenotato il contributo senza rottamazione

Ecobonus è la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Con la conversione in legge del Decreto Rilancio sono diventate operative le nuove misure che ridefiniscono i contributi dell'ecobonus per l'acquisto di moto e scooter elettrici o ibridi. Lo rende noto il Ministero dello sviluppo economico. Dal 22 luglio, sulla piattaforma online dedicata, è possibile prenotare il contributo per l'acquisto con la rottamazione, mentre a giorni potrà essere prenotato il contributo senza rottamazione.

Le percentuali dell'ecobonus sono così ridefinite: 30% del prezzo d'acquisto fino a massimo 3.000 euro senza rottamazione; 40% del prezzo d'acquisto fino a massimo 4.000 euro con rottamazione.

Per veicoli nuovi di categoria L a due, tre o quattro ruote, ibridi o elettrici ( L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e.) è stato introdotto sia il contributo al 30% del prezzo d'acquisto senza ricorrere alla rottamazione, sia aumentato al 40% il contributo già previsto con la rottamazione, ricorda il Mise. Prossimamente, fa sapere il dicastero, diventeranno operative anche tutte le altre novità sull'ecobonus introdotte dal Decreto Rilancio.

Sito web Ecobonus del Ministero dello sviluppo economico


Finiti i fondi comunali per incentivi alla “mobilità sostenibile”
Contributi chilometrici casa-lavoro e acquisto veicoli elettrici. Adesso la domanda è accettata con riserva
Leggi il Comunicato stampa

Visite: 713

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto