Per essere ammessi al voto è indispensabile per l'elettore, presentarsi al seggio con:  la tessera elettorale personale, un documento di riconoscimento.
E' consigliabile verificare per tempo il possesso dei documenti per l'esercizio del voto.

Tessera elettorale personale: [Fac-simile]
La tessera elettorale è il documento che permette l'esercizio del diritto di voto. La tessera elettorale è gratuita e permanente.
È valida fino all'esaurimento dei 18 spazi disponibili e deve essere usata in occasione di ogni elezione o referendum.

Documento di riconoscimento: carta d'identità cartacea/elettronica o altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato da una Pubblica Amministrazione (esempio: patente, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purchè convalidata da un comando militare). E' ammessa (Circ. 2/2018 all.1 - Min. Interno), la possibilità di identificazione al seggio, mediante la ricevuta della richiesta di carta d'identità elettronica (CIE) come previsto dall'art.5 del D.M. 23/12/2015 e successive modificazioni.

Questi documenti di riconoscimento sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purchè risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell'elettore.

In mancanza di documento, l'identificazione può avvenire anche attraverso:
- uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità.
- altro elettore del Comune (con documento valido), che ne attesti l'identità.