Nuova scadenza 2 novembre 2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE 2016. VOTO DEGLI ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO, STUDIO O CURE MEDICHE O DEI FAMILIARI CONVIVENTI.

PROROGA TERMINE PER L’ESERCIZIO DELL’OPZIONE.

NUOVA SCADENZA 2 NOVEMBRE 2016.

La legge prevede che l’opzione per il voto per corrispondenza pervenga direttamente al comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, cioè entro l’8 ottobre 2016, con possibilità di revoca entro lo stesso termine (comma 2 del suddetto art. 4-bis).

Peraltro, come già rappresentato con la circolare della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali presso il Ministero degli Interni n. 6/2016 in occasione del referendum abrogativo dello scorso aprile - in considerazione dell’esigenza di garantire l’esercizio del diritto di voto costituzionalmente tutelato - i comuni considereranno valide le opzioni che perverranno entro il trentaduesimo giorno antecedente la votazione (2 novembre p.v.), ovverosia in tempo utile per la immediata comunicazione al Ministero dell’interno.

L’opzione dovrà pervenire al comune per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato.

 

 

Recapiti a cui inviare la richiesta di opzione:

mail:

telefax 059/649305

Per posta o mano: Via Sergio Manicardi n. 39 – 41012 Carpi (MO)