Favorevole il gruppo Pd (astenuta Baisi), contrari Fi, Movimento 5 Stelle, Carpi Futura, FdI

Il Bilancio Preventivo 2019-21 del Comune di Carpi è stato votato dal Consiglio comunale ieri, 28 febbraio, assieme agli altri documenti di programmazione economico-finanziaria (DUP, Piano triennale Lavori pubblici, ecc…). In apertura della seduta del civico consesso il Sindaco Alberto Bellelli ha letto la sua Relazione politica, 23 pagine per circa un’ora di esposizione: a seguire ha parlato l’assessore al Bilancio Cesare Galantini presentando in modo succinto i più importanti dati contenuti nello strumento economico-finanziario dell’ente locale: sono poi intervenuti nel corso del dibattito (a cui sono seguite le repliche degli assessori e quella finale del primo cittadino) 11 consiglieri comunali dei diversi gruppi.

Al momento del voto (avvenuto a mezzanotte e venti circa) i consiglieri del gruppo Pd si sono espressi a favore (tranne Maria Viola Baisi, che si è astenuta) mentre hanno votato contro i rappresentanti presenti in aula di Forza Italia, Movimento 5 Stelle, FdI e Carpi Futura. Approvato all’unanimità un emendamento del consigliere Ruggero Consarino (Pd), che chiedeva al Comune di stanziare 30 mila euro per posizionare efficienti rastrelliere per biciclette in tutta la città.

Alcuni dati di bilancio
Spesa corrente 53,4 milioni.
Nuovi investimenti 30,1 milioni.
Per il 2019 nessun aumento dei tributi locali: IMU, TASI, Pubblicità, Affissioni.
Dall’IMU si prevede un introito di 19,527 milioni di euro, di cui 2,95 milioni per violazioni su avvisi emessi.
Dall’addizionale IRPEF ordinaria si stima un incasso di 4,96 milioni.
Il livello previsto di copertura dei servizi a domanda individuale è pari al 55,70%.
Per il finanziamento di spese correnti e di investimento è prevista nel 2019 l’applicazione di Avanzo vincolato per 4 milioni e 756 mila euro.
I trasferimenti all’Unione delle Terre d’Argine sono previsti in 23,76 milioni.
Si segnala una nuova linea di spesa, attivata per la prima volta nel 2019: 60.000 euro per incentivi a privati per l’acquisto di mezzi di trasporto a trazione elettrica. Sono confermati poi gli incentivi per la rimozione dell’amianto con uno stanziamento di 90.000 euro.
È prevista una spesa di 131.000 euro (di cui 50.000 finanziati da sponsor) per
ospitare la partenza di una tappa del Giro d’Italia 2019.
Lo stock di debito al 31/12/2018 è di 14.217 milioni (pari a 197.91 euro pro capite).

Gli investimenti più significativi
- Completamento del ‘raggio verde’, Acquisizione area verde Parco della
Cappuccina: euro 865.000;
- Manutenzione straordinaria strade ed infrastrutture viarie urbane ed
extraurbane: euro 400.000;
- Manutenzione straordinaria cavalcavia e ponti: euro 500.000 nel 2019, euro
1.000.000 nel triennio 2019-2021;
- Manutenzione straordinaria infrastrutture viarie, via Griduzza, via Remesina,
via Grilli ed altre, euro 500.000 nel 2019, euro 1.500.000 nel triennio 2019-21;
- Nuove piste ciclo-pedonali in via Lago di Bracciano, via Ramazzini, via
Canalvecchio euro 530.000;
- Palazzo dei Pio, nuova Pinacoteca euro 1.000.000;
- Torrione degli Spagnoli, 2’ stralcio: euro 2.500.000;
- Interventi di conservazione e valorizzazione del Campo di Fossoli: euro
3.500.000;
- Rigenerazione area ferroviaria ex Consorzio Agrario – Intervento di Social
housing, euro 5.500.000;
- Interventi di miglioramento sismico e riqualificazione energetica di edifici
scolastici: euro 500.000 nel 2019, euro 1.000.000 nel triennio 2019-21.

Visite: 837

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto