Tags:

Comunicato stampa del 6 settembre 2109

Dopo gli interventi di fresatura di via Remesina una precisazione dell'amministrazione.

L’intervento messo in campo in questi giorni in via Remesina ha lo scopo di mettere in sicurezza la strada. I cedimenti del fondo stradale hanno peggiorato la situazione in modo radicale, e si è reso necessario intervenire in tempi rapidi.
La conformazione argillosa del terreno su cui è collocata la strada presenta una serie di problemi. I cambiamenti climatici hanno aumentato la frequenza di fenomeni estremi: intensità delle piogge e aumento delle temperature estive. Ne consegue un aumento di fessurazioni e cedimenti nell'asfalto non più gestibili con il semplice rifacimento del manto stradale. Per questo motivo, nelle prossime settimane, sarà convocato un tavolo tecnico coordinato dall'assessore ai Lavori Pubblici Marco Truzzi al fine di valutare la situazione e le soluzioni percorribili.

“Quest’anno stiamo completando interventi di manutenzione delle strade, ancora in corso, per un totale di 1,8 mln di €, che hanno coinvolto anche via Remesina. Il tratto interessato è particolarmente problematico: la morfologia del terreno, la stratificazione di molteplici interventi di manutenzione e i cambiamenti climatici hanno reso molto instabile il fondo stradale, inoltre alcuni cittadini, non solo carpigiani, continuano ad utilizzarlo impropriamente come alternativa alla provinciale sottoponendo la strada a sollecitazioni troppo frequenti, con carichi crescenti. L’intervento di riasfaltatura del costo di più di 400mila €, sarebbe inutile degradandosi in pochi mesi. – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Truzzi – In questo momento è necessario non ripristinare l’asfalto lasciando ghiaia che si adatta al terreno evitando situazioni di rischio per la sicurezza di chi percorre la strada. Riguardo l’asfaltatura definitiva in programma, sono già stati fatti studi ed è in corso una sperimentazione su via Griduzza che presenta analoga morfologia. Stiamo continuamente monitorando i risultati della sperimentazione per definire l’opportuna soluzione tecnica. I tempi e le modalità saranno chiari al termine dell’analisi tecnica. Infine per quanto riguarda la strada provinciale è previsto un intervento ad ottobre da parte del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale”

Visite: 1201

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto