“Promuoviamo il senso di appartenenza alla comunità"

Da oggi, 30 luglio, sarà possibile anche a Carpi firmare la proposta di legge di iniziativa popolare che i Sindaci italiani con il sostegno di ANCI (l’Associazione Nazionale Comuni Italiani) hanno depositato in Corte di Cassazione. Con questa iniziativa si intende introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza, come materia curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado. Vanno raccolte cinquantamila firme in sei mesi per il deposito della proposta di legge in Parlamento. “Una iniziativa – spiegano il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli e l’assessore alle Politiche scolastiche Stefania Gasparini che hanno firmato la proposta nei giorni scorsi – che punta a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di educazione alla cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti. Farà capire, cioè, che il comportamento di ciascuno di noi, si tratti di rispettare una panchina o un concittadino, non è indifferente. Speriamo che siano tanti i carpigiani che sottoscriveranno questa proposta di legge”.

Per maggiori informazioni www.anci.it