Dal 2 dicembre affidato a CO.TA.MO. il servizio di trasporto per i locali del sabato sera

Taxi anch’io! continua con successo: avviata nel 2009 a Carpi l’iniziativa, che può essere utilizzata solo dai possessori di YoungERcard dai 14 ai 29 anni, mette a disposizione un servizio di trasporto con taxi per i residenti e per coloro che, pur non vivendo qui, studiano negli istituti superiori e nei centri di formazione carpigiani. Dalle 22 del sabato alle 4 del mattino della domenica, per l’intero anno ed al prezzo concordato di 4 euro suddivisibili tra i passeggeri trasportati con una sola vettura, Taxi anch’io! porta in giro i ragazzi in autonomia e sicurezza su tutto il territorio comunale, frazioni comprese, per raggiungere pub, birrerie, locali da ballo.
Ogni sabato notte sono decine i giovani che utilizzano questa modalità di trasporto (in media almeno una trentina), che garantisce loro sicurezza allo scopo di prevenire i tristemente famosi incidenti del sabato sera.
Il servizio, sostenuto dall’amministrazione comunale, da sabato 2 dicembre sarà a cura, per i prossimi due anni, del Consorzio Taxisti Modenesi (CO.TA.MO.).
Le modalità di accesso al servizio sono semplicissime: il possessore della YoungERcard può telefonare a un numero dedicato (dal 2 dicembre sarà il 366 5221761), per prenotare la corsa, che costerà sempre e soltanto 4 euro, indipendentemente dai chilometri percorsi. Il mezzo, distinguibile per le scritte che pubblicizzano il servizio, sarà parcheggiato nella piazzola Taxi al termine di corso Cabassi, a pochi passi dal Duomo e da piazza Martiri.
“Taxi anch’io! e il successo che ha riscontrato in questi anni è una ulteriore dimostrazione dell'impegno dell'amministrazione comunale nel campo della mobilità alternativa all’uso dell’auto privata. Grazie a questa formula di trasporto collettivo – spiega l’assessore alla Mobilità Cesare Galantini - ci sono meno vetture in giro la sera e la notte, a tutela della sicurezza dei giovani e della tranquillità dei loro genitori”.
“L’iniziativa merita il convinto sostegno dell’ente locale – dice invece l’assessore alle Politiche Giovanili Milena Saina – perché permette ai giovani carpigiani grazie alla YoungERcard della Regione di potersi muovere in autonomia e sicurezza”.