Coopernuoto e Cabassi Pallanuoto si fondono in un nuovo progetto sportivo

Nei giorni scorsi, alla presenza del Sindaco di Carpi Alberto Bellelli, le due dirigenze delle società Coopernuoto di Correggio e Sandro Cabassi Pallanuoto di Carpi hanno presentato in Municipio un progetto sportivo che prevede la fusione delle due società  stesse all’interno dell’impianto natatorio intitolato a Onorio Campedelli. La Coopernuoto si presenta sul territorio come una delle più forti società di servizi natatori avendo la gestione delle Piscine di Correggio, Novellara, Molatolo (Pr ) e Carpi oltre a vantare un ‘patrimonio sportivo’ di circa 450 ragazzi e ragazze che praticano il nuoto pre-agonistico e agonistico. Dopo questa fusione con la Cabassi amplierà ancora di più le proprie conoscenze tecniche e gestionali, accogliendo nella sua galassia di associazioni sportive un sodalizio presente a Carpi con questa disciplina da circa 40 anni e che attualmente annovera 140 atleti divisi in varie categorie: in ambito regionale inoltre la Cabassi Pallanuoto si distingue infatti come una tra le prime società in questa disciplina facendo dell’attività giovanile il suo punto di forza.
Il progetto sportivo che sta alla base di questa fusione si chiamerà Aquademy  e avrà una caratteristica che è una novità assoluta in ambito natatorio: infatti partendo dall’iniziativa di Coopernuoto, che quest’anno ha avviato una promettente attività di Nuoto Sincronizzato che conta già una ventina di giovani atlete, dalla prossima stagione (cioè da settembre) a tutti i giovanissimi (maschi e femmine) a partire dai sei anni che si iscriveranno ad Aquademy verrà data la possibilità di frequentare un programma con lezioni di Nuoto e Nuoto Sincronizzato. Successivamente, dagli otto anni di età, anche lezioni di Pallanuoto. A questi giovani atleti verranno dunque insegnate le basi di ben tre discipline natatorie, così che in seguito crescendo potranno fare una scelta consapevole e orientarsi in modo definitivo verso l’attività a loro più congeniale.
“Un progetto innovativo e che va nella direzione di dare ancora maggiori possibilità ai bambini e ai ragazzi carpigiani che vogliono fare attività sportive – spiega il Sindaco Alberto Bellelli – Un progetto che arricchisce ulteriormente anche le proposte del nostro impianto natatorio, uno dei più belli e completi a livello regionale”.

Visite: 2661