C’erano già una intesa tra le parti e stanziamenti per la ristrutturazione di Borgofortino

L’amministrazione comunale di Carpi ha ricevuto nel pomeriggio di oggi una nota delle organizzazioni sindacali della Funzione pubblica di Cgil e Cisl nella quale si proclama lo stato di agitazione dei lavoratori del Settore servizi sociali dell’Unione Terre d’Argine, che si trova al Borgofortino di viale Carducci.
Da tempo con le organizzazioni sindacali l’ente locale stava discutendo delle problematiche di questa sede di lavoro, aveva già definita una intesa tra le parti e proprio a metà gennaio aveva incontrato i rappresentanti dei lavoratori per illustrare le soluzioni progettuali che ci si appresta a mettere in campo. Nel Bilancio comunale del 2016 erano stati già inseriti infatti anche i fondi per la ristrutturazione dell’immobile e si era data disponibilità a valutare interventi integrativi.
Questa iniziativa dunque, spiegano in Municipio, stupisce per tempi e modi e va ad interrompere un dialogo che sembrava bene avviato per portare alla risoluzione dei problemi segnalati dai lavoratori.

Visite: 2051

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto