Tags:

Nel corso dell’anno scolastico passato le hanno frequentate 40mila alunni di 1678 classi

Il Comune di Carpi anche quest’anno ha predisposto un opuscolo che raccoglie le diverse attività didattiche offerte dagli Istituti culturali. Archivio storico, Biblioteca multimediale Loria, Assessorato Progetto Memoria, Castello dei ragazzi, InCarpi, Musei di Palazzo dei Pio, Servizio Politiche Giovanili, Teatro: e ancora Azienda USL di Modena, C.E.A.S. Terre d’Argine, Fondazione Fossoli, Istituto Vecchi-Tonelli e Presidio Libera Peppe Tizian; questi i luoghi nei quali avranno sede percorsi formativi e attività, strutturate in modo da offrire alle studentesse e agli studenti della nostra città (da quelli dei nidi d’infanzia a quelli delle scuole secondarie di secondo grado) percorsi di studio e approfondimento dentro e fuori la scuola che integrino ed affianchino i percorsi scolastici curricolari.
“L’obiettivo di queste proposte – spiega l’assessore alla Didattica degli istituti culturali Stefania Gasparini – è quello di rendere visibile la nostra comunità che tante opportunità ha da offrire ai bambini e ai ragazzi delle scuole, per permettere a loro di avere maggiori occasioni sia dentro che fuori la scuola. In questo modo ha visibilità la ‘comunità educante’ che tale diventa proprio quanto ognuno nel suo ruolo e responsabilità mette al centro il bene e il futuro dei più piccoli”.

Novità di quest’anno per questa iniziativa è l’attivazione della sezione didattica all’indirizzo www.carpidiem.it/didattica dalla quale è possibile consultare l’opuscolo integrale in formato pdf delle offerte didattiche o scaricare le schede delle singole proposte, scegliendole per destinatari, tipologia di attività, istituto proponente. Inoltre è possibile iscriversi alla newsletter per venire informati in tempo reale su ogni nuovo inserimento all’interno del sito, ad esempio eventuali proposte non inserite nella guida. L’obiettivo, oltre a quello d’incentivare la conoscenza e la frequentazione dei singoli Istituti, è quello di fornire occasioni di apprendimento non ordinarie, che tengano conto anche del rispetto dei diversi stili di apprendimento degli alunni che imparano, approcciandosi all’ambiente esterno.

Nei prossimi giorni si svolgeranno alcuni incontri nel corso dei quali i referenti delle attività didattiche degli Istituti culturali sopra citati saranno a disposizione per illustrare agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado le proposte programmate per l’anno scolastico.



L’anno scorso hanno partecipato alle diverse attività 1.678 classi e 40.560 alunni:

·    Archivio storico comunale: le 2 attività proposte hanno coinvolto n. 8 classi (4 di primaria + 4 di secondaria di primo grado 8 classi) e 177 alunni (87 della primaria + 90 della secondaria di primo grado)
·    Biblioteca Loria: le 3 attività proposte hanno coinvolto n. 10 classi di scuola secondaria di secondo grado per un totale di 250 alunni
·    Castello dei ragazzi: le 30 attività proposte hanno coinvolto n. 489 classi (152 di scuola d’infanzia +  233 di primaria + 81 di secondaria di primo grado + 23 di secondaria di secondo grado) e 11.428 alunni (3.323 di scuola d’infanzia + 5.489 di primaria + 2.071 di secondaria di primo grado + 545 di secondaria di secondo grado)
·    Musei di Palazzo dei Pio: le 12 attività proposte hanno coinvolto n. 129 classi (25 di scuola d’infanzia + 56 di primaria + 37 di secondaria di primo grado + 11 di secondaria di secondo grado) e 3.202 alunni (692 di scuola d’infanzia + 1.389 di primaria + 877 di secondaria di primo grado + 244 di secondaria di secondo grado)
·    Servizio Istruzione: le 11 attività proposte hanno coinvolto n. 87 classi (27 di primaria + 60 di scuola secondaria di 1° grado) e 1.230 alunni (590 di primaria + 640 di secondaria di 1° grado)
·    Servizio Politiche Giovanili: le 2 attività proposte hanno coinvolto 80 alunni di svariati gruppi interclasse nell'ambito di assemblee e di attività autogestite degli studenti
·    Teatro: le 5 attività proposte hanno coinvolto n. 180 classi (42 di scuola d’infanzia + 93 di primaria + 26 di scuola secondaria di primo grado + 19 di scuola secondaria di secondo grado) per un totale di 4.893 alunni (805 di scuola d’infanzia + 2.494 di primaria + 1.061 di secondaria di primo grado + 533 di secondaria di secondo grado)
·    AUSL - Servizio Dipendenze Patologiche, Spazio Giovani Consultorio, Servizio di Psicologia Clinica per l'Adolescenza della AUSL Modena, Distretto di Carpi: le 5 attività proposte hanno coinvolto n. 110 classi (12 di scuola secondaria di primo grado + 98 di scuola secondaria di secondo grado) per un totale di n. 2.772 alunni coinvolti
·    Fondazione Fossoli: le 15 attività proposte hanno coinvolto n. 633 classi (64 di primaria + 469 di scuola secondaria di primo grado + 100 di secondaria di secondo grado) e 15.803 alunni (1.609 di primaria + 11.683 di secondaria di primo grado + 2.511 di secondaria di 2° grado)
·    Istituto Vecchi-Tonelli: le 4 attività proposte hanno coinvolto n. 8 classi di scuola primaria e 200 alunni
·    Presidio Libera Peppe Tizian: l’attività proposta ha coinvolto n. 24 classi secondarie di secondo grado per un totale di 525 alunni

A ciò vanno aggiunte le attività di alternanza scuola-lavoro ed altre proposte e progetti speciali che hanno coinvolto le scuole anche se non inserite nella guida, perché programmate ad anno iniziato.
 
Per informazioni e prenotazioni

telefono 059 649960

Visite: 3323

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto