Tags:

Due proposte per chi rimane in città nei prossimi giorni

Lunedì 15 agosto, giorno di Ferragosto, i Musei di Palazzo dei Pio a Carpi saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Straordinariamente il Palazzo sarà aperto anche la sera, dalle 21 alle 24.
Martedì 16 agosto sarà poi possibile salire sulla Torre della Sagra, dalle ore 21 alle ore 24, e visitare negli stessi orari il Palazzo per scoprirne le bellezze artistiche ed architettoniche.

Il percorso di visita del Museo del Palazzo attraversa diverse aree espositive collocate al piano nobile: il nucleo dell’Appartamento nobile propone dipinti, affreschi strappati, ceramiche, terrecotte e tavolette da soffitto. L'itinerario si sviluppa nelle sale collocate a nord ovest della Sala dei Mori e della Cappella dei Pio:Sala del Forno, Saletta, Sala Loschi, Sala della Dama, Sala Ornata, Sala dei Trionfi, Sala dell'Amore. Il nucleo della xilografia propone invece i sette fogli di Ugo da Carpi, inventore della xilografia a tre legni, matrici lignee e opere di autori contemporanei. Il Museo della Città espone al piano superiore razionalizzandolo nel filo cronologico della storia di Carpi, il patrimonio artistico e artigianale del vecchio Museo civico fondato nel 1898. Dalle produzioni ceramiche alle terrecotte, dalle scagliole ai cimeli risorgimentali, passando per volumi a stampa e documenti, ma anche frammenti architettonici e decorativi della città, si arriva a macchinari, attrezzi e documentazione multimediale della attività agricola, quindi della produzione del truciolo fino alla più recente attività imprenditoriale del tessile abbigliamento. Inoltre all'interno del Museo della Città è stato dedicato uno spazio espositivo permanente per raccogliere i capi realizzati dalla stilista Anna Molinari per Blumarine.

La Torre della Sagra, costruita in laterizio in stile romanico, ha una altezza di 49,50 metri e una base di 4 metri di lato; sono circa 600.000 i mattoni che sono stati necessari per costruirla tra il 1217 e il 1221 e 117 invece i gradini necessari per arrivare all’ultimo piano accessibile dal pubblico. Assieme alla cupola del Duomo costituisce l’edificio antico più elevato di Carpi. L’adiacente Pieve di Santa Maria in Castello (comunemente nota come chiesa della Sagra) è stata invece fondata secondo la tradizione nel IX secolo dal re longobardo Astolfo e fu ricostruita con forme romaniche sotto Matilde di Canossa.
 

Visite: 3173