Tags:

Una installazione sospesa per lanciare la Festa del gioco

E’iniziato in queste ore il montaggio di oltre duecento ciambelle salvagente colorate in via Guaitoli, nel centro storico di Carpi: una installazione sospesa intitolata Catena di colori, un modo singolare e suggestivo di lanciare la prossima Festa del gioco che si terrà in città il primo e il 2 ottobre. “Carpi è una città in continuo divenire – spiega Simone Morelli, assessore al Centro storico e alla Cultura – e dopo gli appuntamenti de LaCarpiEstate che si concluderanno tra qualche settimana tra settembre ed ottobre avremo nuove occasioni per proporre iniziative culturali di pregio. Carpi c’è! tornerà nella notte del 10 settembre e nello stesso giorno ci sarà l’inaugurazione di una grande mostra fotografica dedicata a HeImut Newton ai Musei di Palazzo dei Pio: a seguire il Festivalfilosofia e sempre a settembre l’apertura del nuovo ufficio turistico alla sala ex Poste. E poi ad inizio ottobre La Festa del gioco che valorizzerà ulteriormente il Castello dei ragazzi e tutti gli spazi del cuore della città”.

L’anno scorso via Guaitoli (la via ‘della catena’ per i carpigiani) era stata rimodellata con una pioggia di ombrelli rossi e bianchi: quest’anno saranno le ciambelle colorate a ridefinire il cielo della via nel tratto che dà sulla piazza e che rappresentano idee, germi, insomma, pillole di creatività individuale che evolveranno nelle installazioni successive – Labirinto e Nuvola - previste da metà settembre ai primi di ottobre in altri punti del centro storico. L’installazione è un’idea originale dello Studio di architettura di Roma ma0.

Visite: 3418