Tags: ,

In scena tra gli altri Massimo Ghini, Stefania Rocca, Elio, Flavio Insinna e i Momix
In anteprima in città il primo spettacolo di prosa diretto da Liliana Cavani

 

Il Teatro Comunale ha appena concluso una annualità di grande successo che, tra le varie rassegne, Teatro per i giovani, laboratori, collaborazioni con il mondo dell'associazionismo, ha registrato ben 106 appuntamenti, 2.500 abbonati e 50 mila presenze: la nuova Stagione 2016-17 (presentata questa mattina) propone come sempre un cartellone composto da titoli di grande rilievo artistico, dalla prosa alla danza, dal teatro civile al musical e al cabaret, fino alla lirica. La nuova stagione, ben attenta alla sensibilità dell'affezionato pubblico ‘storico’, ha l’ambizione poi di corteggiare e conquistare anche fasce di utenti più giovani, per le quali il teatro può rivelarsi una preziosa scoperta.
Gestito direttamente dall’ente locale e diretto da Marco Rovatti il Comunale, coi suoi 570 posti, è comunque da sempre un interlocutore fondamentale per la città.

Sarà Massimo Ghini ad aprire la stagione di Prosa, con una commedia divertente che mostrerà un uomo alle prese con il frenetico via-vai della vita quotidiana che appartiene ormai un po’ a tutti; a questa seguirà il Malato immaginario di Molière, omaggio a Franco Parenti e con un Gioele Dix in gran forma; quindi avremo Sogno di una notte di Mezza estate di Shakespeare -capolavoro del Teatro dell’Elfo. A seguire arriveranno Fabrizio Bentivoglio con uno spettacolo sull’integrazione e l’importanza della comunicazione tra scuola e famiglia e gli spettacoli Gyula, una piccola storia d’amore - gioiellino nato dalla fantasia di Fulvio Pepe e magistralmente interpretato da un cast eccezionale - e Scandalo con Stefania Rocca, storia di una ragazza povera che non riesce ad integrarsi nella famiglia del ricco marito. A marzo, arriverà l’attesissimo musical Billy Elliot, con le musiche di Elton John.
Significativa anche la rassegna di Danza che si apre con Les Ballets Trockadero De Monte Carlo - uomini sulle punte leggiadri e spassosi - e l'attesissimo ritorno dei Momix, con ben quattro date di Opus Cactus di Moses Pendleton; quindi avremo Coppélia di Amedeo Amodio – rivisitazione di un classico in chiave cinematografica ed elegantissima - Colección Tango della Compañia di Leonardo Cuello e la conturbante Carmen K della Compagnia Artemis Danza. Nonsoloteatro - rassegna che ospiterà a sua volta lo spettacolo dei Momix - si aprirà ad ottobre con Sabina Guzzanti e il suo Come ne venimmo fuori, seguito dallo spettacolo di Michele Riondino ispirato a Don Gallo e Fabrizio De Andrè e ancora presenterà Serena Dandini e Arisa. I Concerti Aperitivo, rassegna curata da Carlo Guaitoli, vedrà le esecuzioni de I Virtuosi Italiani, Elio (quello ‘delle Storie Tese’) che assieme al pianoforte di Roberto Prosseda proporrà Minima Animalia, a seguire Francesca Dega, Silvia Chiesa, Mariangela Vacatello, il Quartetto Mucha ed infine il violoncello di Giovanni Sollima con I Filarmonici Italiani.
Ad aprire gli eventi fuori abbonamento sarà Filumena Marturano, con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses, che vedrà per la prima volta Liliana Cavani misurarsi con una regia di prosa teatrale (spettacolo offerto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi in occasione del suo 25° anno di attività).
In programma anche Madama Butterfly, opera lirica di Giacomo Puccini, in collaborazione con il Circolo Lirico Pavarotti, la Giornata della Memoria e lo spettacolo in occasione dell’8 marzo (con Katia Beni e Anna Meacci). Non mancherà poi la rassegna La Vita è Sogno, con cinque appuntamenti come sempre all’insegna della leggerezza e dell’allegria, tra prosa e musica, nei pomeriggi domenicali, in collaborazione con circoli e associazioni: Flavio Insinna ci farà riflettere sulla felicità; quindi avremo Peperoni Difficili, singolare elogio della menzogna a fin di bene; il musical sulla Principessa Sissi della Compagnia di Corrado Abbati; la Banda Osiris che punterà sull’inutilità del sesso forte; e infine Nina – ennesimo trionfo al femminile - con Vanessa Gravina ed Edoardo Siravo.
Un’importante novità per la sera del 31 dicembre sarà lo spettacolo di grande richiamo The human jukebox degli Oblivion. Confermati, infine, i tradizionali appuntamenti mattutini per i più piccoli (Teatro Scuola) e gli spettacoli dei laboratori teatrali Fare Teatro, rivolti ai più giovani. Sarà prevista infine anche nel 2016-17 la possibilità per gli abbonati di assistere ad uno spettacolo al Teatro Storchi di Modena o all’Arena del Sole di Bologna in collaborazione con la Fondazione ERT.

La biglietteria del Comunale aprirà sabato 10 settembre. Sarà riconosciuto il diritto di prelazione agli abbonati della stagione scorsa. E' stato ora attivato il diritto di prelazione anche per La Vita è Sogno, in contemporanea con le altre rassegne della Stagione teatrale (dal 10 al 20 settembre). Si confermano inoltre le promozioni per ragazzi, famiglie e possessori di Carta Giovani. Dal 15 ottobre inizierà poi la vendita dei biglietti per i singoli spettacoli.

“Non dimenticando un sentito grazie ad Unicredit e al sostegno che anno dopo anno non ci fa mai mancare – spiega l’assessore alla Cultura Simone Morelli – non posso non ricordare come anche in questi mesi estivi l’edificio sia interessato da lavori post sisma per la riqualificazione e il recupero della sala e degli spazi interni del fabbricato. E presto arriveremo anche a riqualificare gli spazi del giardino retrostante la sala. Lo sviluppo della nostra comunità e la valorizzazione del nostro bel centro storico non possono prescindere dal ruolo che il Teatro Comunale svolge per la promozione e la crescita culturale della città”.

Per informazioni
telefono 059 649263-649264

www.carpidiem.it/teatrocomunale

Visite: 3433

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto