Tags:

Favorevole il Pd, contrari Forza Italia, Movimento 5 Stelle, FdI-An, Carpi Futura

Il Bilancio Preventivo 2016 del Comune di Carpi è stato votato dal Consiglio comunale questa notte all’una dopo oltre cinque ore di dibattito, assieme al Piano degli Investimenti 2016-2018 e agli altri documenti di programmazione economico-finanziaria. Dopo che giovedì 11 febbraio il Sindaco Alberto Bellelli aveva letto in aula la sua Relazione nella seduta di ieri lo stesso ha fatto l’assessore al Bilancio Cesare Galantini: sono intervenuti poi nel corso del dibattito (a cui sono seguite le repliche dell’assessore, dei tecnici e quella finale del primo cittadino) 14 consiglieri comunali.
Al momento del voto sui diversi documenti relativi al Bilancio 2016 e al Piano degli Investimenti 2016-18 i consiglieri del gruppo Pd si sono espressi a favore mentre hanno votato contro i rappresentanti di Forza Italia, Movimento 5 Stelle, FdI-An, Carpi Futura. Non approvati sette emendamenti del Movimento 5 Stelle e 4 mozioni, 3 delle quali firmate da Fi e FdI-An e una da Carpi Futura.


Bilancio Preventivo 2016, i dati salienti

-98 milioni di euro, dei quali 30 per spese in conto capitale per investimenti, 55.4 per la spesa corrente e per rimborso di prestiti e 13 milioni per spese per conto di terzi.
-Blocco aumenti tributi e addizionali rispetto al 2015
-51.825 milioni per spese correnti
-3.595 milioni per rimborso prestiti
-21.077 milioni per trasferimenti all’Unione
-11.572 milioni per acquisto beni e servizi
-Dall’IMU si prevede un introito di 18.436 milioni di cui 2.145 per violazioni su avvisi emessi. Dalla TASI di appena 80 mila euro (diventano 350 mila in più per violazioni servizi emessi) contro i 7 milioni del 2015. I minori incassi saranno di 5.748 milioni considerando anche il FSC (Fondo Strutturale comunale) ma verranno ripianati con fondi nazionali.
-Dall’addizionale Irpef si prevede un incasso di 5 milioni. Dalle tariffe affissioni e pubblicità di 955.000 euro.
-Il livello previsto di copertura dei costi dei servizi individuali si attesterà al 49.27%

Parte dell’Avanzo 2015 verrà utilizzato per il Polo della Creatività alla Polisportiva Pietri (838 mila); 1 milione e 90 mila euro serviranno invece per la valorizzazione di Castelvecchio (si aggiungono a questi 910 mila euro da fondi non comunali).
Tra le opere inserite nel Piano degli Investimenti per il 2016 segnaliamo il Sottopasso di via dell’Agricoltura all’A22 (1.300.000 euro), la valorizzazione del Torrione degli Spagnoli (1.000.000 euro + 3.600.000 euro per opere post-sisma), il recupero post sisma di Palazzo dei Pio (2.300.000 euro), il recupero post-sisma del comparto S.Nicolò (chiesa-campanile-scuola) per 2.800.000 euro e infine il Care residence (4.000.000 euro in parte finanziati in proiect financing da ASP), oltre alla realizzazione di un impianto calcistico con manto sintetico (1.400.000 euro).

Nel 2016 si prevede poi di dare corso a progetti definiti già nel 2015, come la riqualificazione dei Giardini del Teatro, la sostituzione di 6mila punti luce della città, l’avvio della sostituzione delle tubature (14 milioni di euro sono inseriti nel Piano industriale di Aimag), l’avvio della raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale su tutto il territorio comunale; e ancora il Care Residence in via Nuova Ponente, la Casa della salute alla Stazione autocorriere, il trasferimento della Medicina dello sport alla nuova Piscina, i lavori di recupero post sisma di tre baracche dell’ex Campo di Fossoli, il Labirinto della Moda al Torrione degli Spagnoli, un Palazzetto dello sport (in project financing) nell’area dell’ex Piscina, iniziando infine una riflessione sulla nuova sede comunale in via Tre Febbraio al posto dell’edificio della Polizia Municipale e dell’Anagrafe.

Visite: 3418

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto