Tags:

No ai veicoli più inquinanti nel centro della città a causa degli sforamenti delle Pm10

Le condizioni meteorologiche delle ultime settimane hanno mostrato un rovescio della medaglia poco gradevole: avere superato i sette giorni consecutivi di sforamento del limite delle Pm10 (le piccole particelle di particolato presenti nell’atmosfera, come il report giornaliero dell’ARPA ha segnalato) ha costretto il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli ad emanare un’ordinanza in base alla quale domenica 27 dicembre saranno in vigore in via straordinaria i provvedimenti antismog nell’area centrale della città, secondo le modalità consuete durante la settimana. Il tutto in base ai dettami del nuovo Piano dell’Aria regionale che anzi prevede, se si proseguirà con questa situazione meteorologica e con il peggioramento della qualità dell’aria, un ulteriore inasprimento dei provvedimenti: il che significherebbe la riduzione delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti riscaldati, il divieto dell’utilizzo di biomasse (legna, pellet, cippato), il potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti sulla base delle limitazioni in vigore e una nuova Domenica ecologica il 3 gennaio prossimo. Saranno inoltre vietate sul territorio comunale nei prossimi giorni le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura, simili e scarti vegetali di origine agricola.

Il blocco della circolazione domenica 27 dicembre sarà in vigore dalle ore 8.30 alle ore 18.30: non potranno circolare i veicoli a benzina fino a Euro 1, i diesel fino a Euro 3, i ciclomotori e motocicli Euro 0. L’area interessata a questi provvedimenti è quella consueta, quella compresa cioè tra via Carducci, via Petrarca, via De Amicis, via Volta, via Tre Febbraio, via Cavallotti, via Catellani e via Garagnani (le strade perimetrali sono percorribili liberamente).

Documenti correlati:
ORDINANZA : Limitazione straordinaria della circolazione nella giornata di domenica 27.12.2015 e divieto di bruciatura all’aperto di materiale vegetale di origine agricola

Visite: 3414

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto