Tags:

Il progetto interessa i comuni di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera --Comunicato stampa n.273 del 22/10/2015

Da un paio di giorni è stato presentato un unico bando per la gestione di diverse attività finalizzate a prevenire il disagio giovanile sul territorio dei quattro Comuni dell’Unione Terre d’Argine. Più precisamente un progetto per attività di prossimità, rivolto ad adolescenti e gruppi informali, nel territorio di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera, potenziando questi interventi rispetto al passato, la gestione delle attività di animazione del centro aggregativo di Novi di Modena, la gestione e la conduzione del servizio Free Entry distrettuale, cioè lo spazio d’ascolto gratuito rivolto a giovani fra i 14 e i 21 anni, genitori di ragazzi adolescenti, educatori ed insegnanti che, in collaborazione con l’Azienda Usl, già esiste in tutti e quattro i comuni coinvolti.

E’ appena stato pubblicato un bando, con scadenza 7 novembre, col quale si intende individuare un unico soggetto che dovrà occuparsi di queste attività, coordinando di fatto i servizi e gli interventi rivolti a questo importante target giovanile.

Si tratta di una procedura unica di affidamento, attivata dal Comune di Carpi, anche per conto degli altri Comuni e in accordo con l’Azienda USL, nell’ambito della progettazione prevista dai Piani socio-sanitari di Zona, finalizzata a qualificare e potenziare gli interventi di Prevenzione al disagio rivolti ai giovani e agli adolescenti.

La partecipazione al bando è riservata ad imprese ed enti, anche senza scopo di lucro, o ad imprese temporaneamente raggruppate, nonché ai consorzi sociali, che possono vantare esperienze di interventi nel campo dell’animazione, dell'educazione, della promozione socio-culturale e partecipativa nei confronti della fascia adolescenziale e giovanile e della prevenzione al disagio.

Ricordiamo che è già stata potenziata la presenza sul territorio di educatori qualificati in grado di attivare azioni mirate di contatto verso gli adolescenti, anche nei luoghi di aggregazione notturna, sviluppando interventi di sensibilizzazione e di responsabilizzazione, con particolare attenzione verso gruppi con comportamenti a rischio di devianza, attività che ha consentito una costante mappatura del territorio dei luoghi frequentati dai giovani stessi e consente un aggiornamento continuo.

L’intero progetto di Prevenzione del disagio giovanile prevede una copertura finanziaria massima (con la compartecipazione dei Comuni coinvolti in quota parte) di 53.755,41 euro più IVA: l’assegnazione avrà la durata di 15 mesi.

Il Comune di Carpi intende infine procedere separatamente con una differente e specifica gara per quanto concerne l’affidamento dello Spazio Giovani Mac’é!, per il quale uscirà prossimamente un bando ad hoc.

 

Per informazioni

Ufficio Politiche giovanili del Comune di Carpi, via S.Rocco 5, telefono 059 649919, e-mail: .

 

E’ possibile trovare il testo completo del bando del progetto di Prevenzione del disagio giovanile intercomunale sulla Rete Civica Carpidiem nella sezione dedicata ai Bandi di gara, così come sui siti dei comuni di Campogalliano, Novi di Modena e Soliera, e sul sito dell’Unione Terre d’Argine.


file .pdf Per visualizzare e scaricare il Bando clicca QUI
 

Visite: 4797

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto