Nota stampa del 6 marzo 2015

Carpi Fashion System, il progetto promosso dalle associazioni imprenditoriali del territorio e dal Comune di Carpi, continuerà la sua attività anche nel triennio 2015-2017, sostenuto dal determinante contributo di 1.200.000 euro in complesso della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, che conferma così la sua attenzione al sostegno delle piccole e medie imprese del settore moda. Il progetto proseguirà dunque l’opera di supporto al settore Tessile, Abbigliamento e Moda del distretto di Carpi, attraverso decine di iniziative rivolte alle Piccole e Medie Imprese, nelle aree dell’Internazionalizzazione, dell’Innovazione, della Formazione e della Promozione, individuate come prioritarie per rispondere alle sfide sempre più pressanti del mercato. Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, CNA, Confindustria e Lapam e Comune di Carpi, anche in virtù dei risultati conseguiti nel triennio precedente, continueranno quindi la cooperazione a favore delle imprese perseguendo una strada comune e attivando sinergie che solo iniziative di sistema possono garantire. Le prime azioni in partenza riguardano l’area della promozione internazionale, con il supporto alle aziende del distretto che vogliono promuovere le loro collezioni ed i loro brand a livello nazionale ed internazionale tramite la partecipazione a fiere di settore. Per il 2015, i soggetti coinvolti nella gestione del progetto hanno individuato una serie di manifestazioni fieristiche particolarmente significative per il distretto da sostenere con appositi contributi. Si tratta di CPM-Mosca, Modamont-Première Vision-Parigi, Moda Prima-Firenze, Colombia Moda- Medellin, Who’s Next-Parigi oltre alle manifestazioni milanesi Milano Unica, MIPAP, White e Super. Le aziende interessate potranno rivolgersi ai referenti delle Associazioni o del Comune per informazioni e modalità di supporto. Nei prossimi giorni sarà on line anche il nuovo sito-portale del progetto (www.carpifashionsystem.it) dove reperire le informazioni sugli eventi e le diverse iniziative previste. “L’esperienza di Carpi Fashion System - sottolinea l’Assessore all’Economia del Comune di Carpi Simone Morelli - sta dimostrando che fare sistema tra pubblico e privato può veramente rappresentare una ricetta vincente per il perseguimento di obiettivi comuni e il raggiungimento di risultati efficaci per le imprese del distretto. Le iniziative avviate nei diversi ambiti nei quali il progetto opera mostrano come si possa operare con unità d’intenti in questo settore strategico per il nostro territorio, facendo emergere un'immagine univoca di entità compatta e in grado di fornire servizi complessi con una logica di rete. Ricordiamo poi che sta proseguendo la sistemazione e digitalizzazione del Labirinto della Moda, insieme di archivi che ospitano una ricca documentazione sulla moda ed il settore tessile-abbigliamento nel periodo 1980-2009 in ambito locale, nazionale ed internazionale. L'archivio il cui utilizzo è rivolto a imprenditori, stilisti, creativi, operatori moda, studiosi, ricercatori e studenti, offrirà la possibilità di effettuare ricerche mirate in fase di ricerca&sviluppo e di progettazione, la possibilità di ripercorrere di conoscere l’evoluzione del distretto di Carpi, evidenziandone le capacità creative e le competenze tecniche. Anche in questo caso ringraziamo la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi che ha riconosciuto l’interesse e la validità del progetto co-finanziando il prosieguo delle attività.”