Votata all’unanimità, chiede che i 10 posti ora a Modena tornino in città --Comunicato stampa n.281 del 12/11/2013

Nel corso del Consiglio comunale del 7 novembre la capogruppo di Alleanza per Carpi Giliola Pivetti ha presentato in aula una mozione firmata da tutti i gruppi presenti nel civico consesso e che chiedeva di riportare a Carpi i 10 posti letto di Residenza psichiatrica intensiva (ora in una clinica di Modena) impegnando la Giunta “a coinvolgere e sensibilizzare l’Azienda Usl a questo fine, con la possibilità di incrementarli a 15. In questi anni molteplici proposte e soluzioni sono state messe in campo da Azienda Usl e privato sociale senza mai arrivare ad un progetto comune definitivo e con l’accordo tra le parti, che consentirebbe di avvicinare il servizio alle famiglie e una continuità e qualificazione del percorso terapeutico nel passaggio dal ricovero alla famiglia stessa. Anche i fondi ottenuti per la messa a norma del Servizio Diagnosi e Cura – si legge nel documento - pare verranno destinati ad altro mentre il servizio infermieristico deve essere potenziato e magari considerare la possibilità di prendere in considerazione il rapporto con il privato”.
“Nel fondo per il superamento degli ospedali psichiatrici – ha spiegato aprendo il dibattito Daniela Depietri (Pd) pare ci siano le risorse regionali, 3 milioni di euro: l’Azienda Usl entro il 2014 deve restituire questi 10 posti a Carpi, non possiamo più aspettare. Al di là di quello che possiamo fare come Consiglio comunale ci sono poi anche le associazioni di volontariato al nostro fianco”. L’assessore alle Politiche sociali e sanitarie Alberto Bellelli ha dal canto suo affermato di avere sollecitato l’Azienda la quale, tramite il Direttore Generale Martini, si è impegnata a portare la richiesta alla Regione, indirizzando le risorse del fondo di cui sopra a questo fine. Giuseppina Baggio (PdL) ha anch’essa auspicato che questo servizio possa tornare a Carpi, “sperando che i fondi non vengano divisi tra i vari territori e che i tempi siano rispettati. Terremo monitorata la situazione per vedere se le cose prenderanno la giusta piega”. Il Sindaco Enrico Campedelli ha infine preso la parola per dire che l’impegno in questo senso il Comune se lo è preso e dalla Regione sono giunte assicurazioni che si andrà in questa direzione. Pivetti in sede di replica ha però ribadito il suo scarso ottimismo per il ritorno della Residenza psichiatrica intensiva a Carpi: “i 3 milioni di cui si parla non basteranno, difficile che la nostra realtà interessi visto quello che accade al Ramazzini…non mi faccio intortare”.
La mozione è stata poi votata all’unanimità.
 

Visite: 2803

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto