22 milioni di indennizzi già erogati, 237 pratiche MUDE hanno ottenuto un contributo --Comunicato stampa n.151/a del 25/5/2015

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di giovedì 21 maggio l’assessore all’Urbanistica Simone Tosi (in apertura del dibattito sul Piano della Ricostruzione) ha fornito alcuni dati aggiornati sulla situazione post-sisma. I MUDE (Modelli Unici Digitali dell’Edilizia) presentati e accettati sono stati finora 415; di queste pratiche 237 hanno ottenuto un contributo mentre 142 sono state ‘chiuse’, dunque i lavori sono stati già svolti. 421 invece sono state le dichiarazioni di impegno a presentare la pratica entro la fine dell’anno, e per 124 di esse i contributi sono stati già chiesti alla Regione. 44,8 i milioni di euro di indennizzi autorizzati dalla Regione Emilia-Romagna, e 22.1 milioni di euro quelli già erogati ai cittadini. “Siamo al 40-50% della ricostruzione – ha detto Tosi – visto che sono stati stimati in circa 1200 gli edifici danneggiati dal sisma a Carpi. Speriamo di ottenere altre 4-5 unità di personale dalla Regione per l’Ufficio Ricostruzione: il post-sisma continua ad essere comunque una priorità per questa Giunta”.

Gli ultimi dati indicano poi che ci sono ancora 255 nuclei familiari fuori casa nel carpigiano e che percepiscono i Contributi di Autonoma Sistemazione (CAS).