La delibera approvata ieri sera dal Consiglio comunale Comunicato stampa n.300 del 30/11/2012

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di ieri, giovedì 29 novembre, l’assessore al Bilancio Cinzia Caruso ha presentato una delibera relativa alla definizione degli indirizzi per la redazione del progetto di restauro e miglioramento sismico in funzione del ripristino del Teatro Comunale cittadino, chiuso a causa del sisma di maggio e inagibile. Nella delibera che si chiedeva al civico consesso di ratificare (e che riprende infatti il testo di un’altra delibera della Giunta comunale, approvata l’8 ottobre scorso) veniva spiegato “come sia prioritario avviare il percorso di progettazione dell'intervento per il ripristino delle condizioni di agibilità sismica dell'immobile, che dovrà prevedere anche un miglioramento strutturale in linea con la normativa vigente al fine di ottenere i nulla osta necessari dagli enti competenti”. La Variazione al Bilancio 2012 necessaria per finanziare l’affidamento di questo incarico ad un professionista esterno, già deciso, e che prevede un esborso per le casse comunali di poco più di 40 mila euro, sarà inserita nel quadro economico del progetto complessivo di recupero della sala di piazza Martiri, presuntivamente stimato in 900mila euro.
Ricordiamo che la struttura del Teatro Comunale ha subito un crollo di parte della copertura dovuto al cedimento di un trave già il 20 maggio scorso: in seguito alle scosse successive del 29 maggio si sono riscontrati – si legge nella delibera - diversi danneggiamenti che si sintetizzano “con crepe e lesioni di media entità alla scala dei camerini, ai tramezzi del loggione, nei due scaloni di accesso ai palchi e nei corridoi, un crollo di una grossa porzione del controsoffitto in arelle e gesso del loggione, diffusi distacchi di stucchi e decorazioni nella sala della platea, lesioni dell'arco del boccascena mentre all'esterno il manto di copertura in coppi è totalmente smosso. Ad oggi si è potuto intervenire solamente con opere provvisionali necessarie ad evitare ulteriori danneggiamenti per l'infiltrazione di acqua piovana sui solai e nel soffitto affrescato in attesa di poter ottenere un finanziamento che consenta il ripristino della piena agibilità per la sua riapertura al pubblico”.
Il Sindaco Enrico Campedelli intervenendo in aula ieri sera ha ricordato come la progettazione dell’intervento sia necessaria per ottenere i nulla osta della Soprintendenza all’avvio dei lavori e come questi siano indispensabili visto che l’arrivo dell’inverno impone di coprire il buco sulla copertura per evitare ulteriori infiltrazioni. L’importanza dell’intervento al Teatro è stata sottolineata da numerosi consiglieri comunali che hanno preso la parola dopo il primo cittadino, in funzione del ruolo che svolge questa istituzione culturale per la comunità carpigiana: la delibera è stata infine votata all’unanimità.
Nel corso della seduta del Consiglio comunale di ieri poi il rappresentante di Futuro e Libertà Luca Lamma ha poi informato il civico consesso che d’ora in poi non ritiene di dover più fare riferimento a formazioni politiche nazionali e dunque rivestirà il ruolo di consigliere indipendente.
 

Visite: 2677