L’assessore D’Addese ha risposto in Consiglio a Depietri (Pd) Comunicato stampa n.288 del 17/11/2012

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di giovedì 15 novembre l’assessore alla Polizia municipale Carmelo Alberto D’Addese ha risposto ad una interrogazione della consigliera comunale del Pd Daniela Depietri, relativa alla situazione del Parco Giovanni Paolo secondo. Depietri chiedeva conto all’amministrazione del fatto che l’area verde, situata nell’ex Foro Boario, sia accessibile di notte non avendo recinzione, che per tutto il periodo estivo sia meta di ragazzi che giocano a pallone sotto il porticato fino a mezzanotte, usano la pista ciclabile e il relativo sottopasso come pista da skateboard e fino a tarda notte si riuniscano soprattutto nei dintorni di via Don Minzoni facendo schiamazzi, lasciando bottiglie rotte e sporcizia. “I cittadini che qui abitano hanno più volte avvertito i vigili urbani senza risultato. Il Comune – ha detto Depietri - conosce la situazione? Intende rafforzare il controllo del predetto parco o installare sistemi di videosorveglianza come deterrente a schiamazzi e atti vandalici?”
“Le segnalazioni che durante il periodo estivo vengono effettuate al Corpo di Polizia Municipale relativamente a situazioni di disturbo nei parchi – ha risposto D’Addese -  sono frequenti, ma queste risultano quasi sempre nella norma di un uso più assiduo dell’aree verdi tipico delle stagioni estive. Per quanto riguarda invece casi singoli relativi a schiamazzi questi vengono puntualmente gestiti dal copro di Polizia Municipale in collaborazione con le forze dell’ordine. Nel caso specifico l’assessorato alla Polizia Municipale ha avviato già dallo scorso anno interventi mirati al controllo delle aree ritenute particolarmente frequentate con azioni specifiche deterrenti e controlli puntuali del Corpo. Nel caso del Parco Giovanni Paolo secondo è stato attivato il sistema di videosorveglianza che permette il controllo del sottopasso della pista ciclabile sia in entrata che in uscita e l’area rientra tra quelle interessate al programma di controllo della sicurezza urbana prima descritto. Anche nei prossimi mesi verranno effettuati questi controlli senza escludere altre eventuali soluzioni che saranno valutate dal Tavolo per la sicurezza urbana ove necessari. Infine si specifica che le segnalazioni pervenute al corpo di Polizia Municipale relative a disturbi o schiamazzi al Parco sono state solamente due nel corso del 2012”.
Depietri si è detta soddisfatta della risposta puntualizzando però che le due segnalazioni pervenute alla Pm erano comunque sottoscritte da tutti gli abitanti della zona e quindi avevano acquistato una valenza importante.