Il resoconto della seduta del Consiglio comunale/2

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di giovedì 23 febbraio l’assessore alle Politiche sociali Alberto Bellelli ha risposto a un’interrogazione del consigliere della Lega nord Euro Cattini sulle problematiche dell’area sud del territorio comunale, in particolare delle frazioni di Gargallo-Cantone e Santa Croce. Cattini ha chiesto lumi in primis sull’ubicazione della nuova farmacia comunale, poi sulla possibilità di fare aprire nella zona un ufficio postale o uno sportello bancario, così come anche di uno studio medico. Cattini ha poi chiesto cosa intenda fare la Giunta per migliorare la sicurezza, magari con l’installazione di telecamere di sorveglianza, se siano regolari i parcheggi riservati ai diversamente abili nei pressi della scuola primaria di S.Croce, che fine abbia fatto la presa d’acqua posizionata nel parco della stessa, e infine ha posto altre domande sul verde pubblico e sulla destinazione della vecchia scuola primaria della frazione.
L’assessore Bellelli, che ha risposto all’interrogazione nella veste di portavoce della Giunta comunale, ha spiegato che la farmacia verrà posizionata all’interno della zona 17 individuata da stradario ma che non ne è ancora stato individuato il luogo esatto mentre è in fase di studio la forma gestionale che verrà adottata. Per quello che riguarda l’insediamento di uffici postali e sportelli di istituti di credito l’assessore ha poi spiegato che non sono scelte queste che dipendano dall’amministrazione comunale e che il Comune non può sostituirsi all’iniziativa privata. “Sosterremo l’iniziativa se qualcuno di questi soggetti manifestasse interesse. Lo stesso per gli studi medici, la cui collocazione non è materia deputata all’ente locale né all’Azienda sanitaria ma ai singoli professionisti”. Riguardo ai temi della sicurezza Bellelli ha poi ricordato che le forze dell’ordine stanno operando da mesi con indagini specifiche per combattere il fenomeno dei furti d’appartamento “e già alcuni risultati sono stati ottenuti” mentre una telecamera di sorveglianza è stata già montata all’incrocio tra la statale 486 e via Fornaci. Dopo aver replicato a Cattini sulla presa d’acqua nel parco di S.Croce e sui parcheggi della scuola primaria della frazione Bellelli si è diffuso sul tema del verde pubblico nella zona del plesso, ricordando che la cura dello stesso è affidata degli attuatori del comparto fino al 2014, i quali l’hanno trasferita ai cittadini che lì abitano. “Il rapporto tra verde e abitanti tra città e frazioni è di 26 metri quadrati per abitante, quindi molto significativo, mentre nel centro abitato è di 19 metri quadrati per abitante. Non abbiamo infine ancora deciso – ha concluso - una nuova destinazione per la vecchia scuola primaria di S.Croce”.
Il consigliere Cattini in sede di replica ha affermato di non essere soddisfatto delle risposte dell’amministrazione alla sua interrogazione, sottolineando come a S.Croce si parli di una cifra di 30 mila euro chiesta ai cittadini per la cura del verde pubblico del comparto della zona della scuola, senza che mai questi siano stati interpellati. Inoltre sull’ubicazione di sportelli bancari e postali e di studi medici l’interesse dell’amministrazione per farne insediare qualcuno nella zona sud finora non c’è stato “e intanto i residenti girano per tutta la città”.
 

Visite: 3663

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto