Attraversamento dell’incrocio o superamento della linea
Aumento complessivo del 10% sull’anno prima

 

CARPI, 23 Gennaio 2023

 

Negli attraversamenti stradali video-controllati, non calano le infrazioni legate al semaforo “rosso”, cioè l’attraversamento dell’incrocio o il superamento completo della linea d’arresto quando la luce è rossa: nel 2021 la media giornaliera era stata di circa 8 attraversamenti e circa 4 superamenti, nel 2022 la prima infrazione è salita a quasi 9 quotidiane (8,9 cioè il 13 per cento in più), e la seconda è andata oltre le 4 al giorno (+4,5%). Nel complesso, fra l’una e l’altra, il sistema ha registrato 4.730 violazioni, ossia una ogni due ore, feriali e festivi, giorno e notte (l’anno scorso il totale generale era stato 4.299: dunque + 10%). Questi i dati forniti dalla Polizia Locale.

 

Sul totale delle 3.263 violazioni dell’articolo 146 comma 3 del Codice della Strada, registrate dalla dodici telecamere in funzione sul territorio comunale, quasi la metà è avvenuta nell’intersezione fra via Guastalla e la tangenziale “Losi”, in direzione ovest (cioè verso Rio Saliceto), sono state infatti 1.520, quasi quanto il totale di tutte le altre telecamere.

 

Segue nella pericolosa classifica l’incrocio fra la tangenziale e viale Peruzzi, dove 340 veicoli hanno attraversato in direzione Nord quando il semaforo aveva già luce rossa – i due tipi di infrazione vengono infatti registrati se il veicolo inizia ad attraversare quando il semaforo è già “rosso”, non se lo diventa mentre il mezzo sta passando.

 

Per l’altra violazione (comma 2 dello stesso articolo), ossia il superamento della linea d’arresto con l’intero veicolo, il totale di sanzioni è stato 1.467. Il deprecabile primato “appartiene” all’incrocio fra le vie Ugo da Carpi e Carlo Marx, in direzione nord (cioè verso il centro), con 608 infrazioni; lo stesso incrocio, nel senso di marcia Lenin-Marx (direzione stadio per intenderci) ne ha poi registrate 228, dato che lo colloca sul secondo gradino del podio ex-aequo con l’intersezione fra via Guastalla e la “Bruno Losi”, in direzione ovest, avendo totalizzato lo stesso numero di passaggi. In questo punto della tangenziale, dunque, sono state registrate complessivamente 1.748 violazioni fra comma 2 e comma 3, quasi il 37 per cento del totale generale di quest’anno.

 

Le dodici telecamere controllano, in diverse direzioni, i seguenti sette incroci: tangenziale Losi con viale Peruzzi; tangenziale Losi con via Molinari; tangenziale Losi con via Guastalla; vie Ugo da Carpi – Lenin – Marx; vie Lenin – Cipressi; vie Cattani – Bollitora interna; vie Lama – Minghetti.

 

Visite: 86

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto