Nel complesso socio-assistenziale di via Nuova Ponente
Un’opera da 4,3 milioni intitolata a Isa Bertolini

 

CARPI, 28 Maggio 2022

 

E’ stato inaugurato questa mattina il complesso socio-assistenziale di via Nuova Ponente 2, denominato “Care Residence Isa Bertolini”: tre edifici e un’ampia area verde, dedicati alla cura di persone fragili, grazie a due centri diurni per anziani e 14 appartamenti.

 

Un’opera costata 4.300.000 euro, dei quali metà del Comune, 900mila della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, 431mila della Croce Rossa Italiana, 232mila dalla Regione e 264mila dall’ASP Terre d’Argine che gestirà il complesso.

 

Dei 14 appartamenti, 11 saranno destinati ad anziani parzialmente autosufficienti, che potranno così vivere in autonomia, conservando le proprie abitudini e relazioni, ma potendo al contempo usufruire di spazi e servizi comuni; gli altri tre appartamenti (uno doppio), denominati "Casa del sorriso" e gestiti dalla fondazione “Progetto per la vita” onlus, saranno utilizzati per l' autonomia delle persone con disabilità.

 

L’Amministrazione comunale ha intitolato il complesso a Isa Bertolini (1942-2020), “storica” caposala dell’ospedale cittadino, tra le fondatrici nel 1996 della locale “Associazione Malati Oncologici” (AMO), prematuramente scomparsa nei primi mesi della pandemia: considerato l’attaccamento della comunità locale alla Bertolini, il Comune ha voluto intitolarle una struttura vocata a curare, come lei ha curato e accudito diverse generazioni di carpigiani.

 

Il complesso di via Nuova Ponente comincerà ad accogliere i primi ospiti già in giugno.
All'inaugurazione, coordinata dall’Assessore a Sanità e Sociale Tamara Calzolari, hanno preso parte fra gli altri il Sindaco Alberto Bellelli, il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Davide Baruffi, il Presidente della Fondazione CRC Corrado Faglioni, l’Amministratore unico di ASP Cristiano Terenziani, Fabrizio Fantini per il Comitato Regionale della Croce Rossa e Monsignor Ermenegildo Manicardi, Vicario generale della Diocesi, che ha benedetto la struttura prima del taglio del nastro.

 

Visite: 500

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto