On line i disegni giunti da tutta italia per il concorso di idee
Righi: «Si sta lavorando per partire in tempi celeri»


CARPI, 29 Maggio 2020
Sono on line i progetti partecipanti al concorso internazionale indetto dal Comune per recuperare l'area detta “ex-Cappuccina”, cinque ettari fra via Lenin e viale dei Cipressi, cinque ettari fra via Lenin e viale dei Cipressi: una mostra virtuale, nell'impossibilità per ora di organizzarne una reale, com'era nelle intenzioni prima della emergenza sanitaria.

Le diciassette proposte sono consultabili sullo stesso sito che aveva gestito il concorso internazionale, all'indirizzo https://www.concorsiarchibo.eu/parco-della-cappuccina/esiti

A fine aprile il Comune aveva presentato il vincitore, firmato dall'architetto reggiano Marzia Zamboni con la sua squadra – gli architetti Elisa Ferretti, Anna Bonvicini, Arianna Bordina – che ha battuto colleghi di varie parti d'Italia: oltre all'Emilia, anche Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Marche e Lazio. Il bando prevedeva altri quattro riconoscimenti: premi in denaro per il secondo e il terzo, rispettivamente l'architetto trevigiano Giampaolo Mazzon e la società di ingegneria “Dodi moss” di Genova; menzione speciale per il quarto e il quinto, Antonello Sado di Torino e Monica Sgandurra di Roma.

Riguardo il prosieguo, l'assessore all'Urbanistica Riccardo Righi spiega: «Già la settimana dopo la proclamazione del vincitore, abbiamo avviato un tavolo di approfondimento con lo studio Zamboni, di Reggio Emilia; si sta lavorando attivamente per curare tutti gli aspetti di relazione con il contesto, per garantire massima fruibilità ed interazione con il Territorio. In particolare si sta guardando a un'attenta integrazione tra parco e care residence, insieme a verifiche puntuali su alcuni aspetti proposti dalla Consulta ambiente e da alcuni cittadini proprio alla luce della presentazione del progetto. Stiamo insomma lavorando alla definizione del progetto definitivo per poi partire in tempi celeri.»

Visite: 109

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto