Dal 17 settembre più collegamenti tra centro e frazioni

La Giunta comunale di Carpi ha stanziato i fondi per un potenziamento del servizio Prontobus nella fascia pomeridiana dalle 14.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì e per l’intero anno. Tale modifica, al via il 17 settembre, verrà sperimentata per un anno, prevede l’utilizzo di due bus su tutto il quadrante unico di Carpi e funzionerà con le modalità operative e tariffarie vigenti per l’attuale servizio solo mattutino.
A partire dal 17 settembre sarà poi operativo per il Prontobus di Carpi l’applicativo RUMOBIL già attivo a Castelfranco e Mirandola. Gli utenti potranno non solo prenotare nuove corse al telefono attraverso il call center come hanno sempre fatto, ma anche controllare quelle già prenotate, da sé e da altri, e utilizzarle senza chiamare il call center, grazie al nuovo sito www.prontobus-rumobil.eu: inoltre scaricando su smartphone l'app Prontobus RUMOBIL Modena si potranno visualizzare le prenotazioni Prontobus già esistenti e prenotarsi direttamente dall'app.
Risale al 7 gennaio dell’anno scorso l'aggiunta in esercizio del secondo minibus per collegare le frazioni con il centro urbano. L'obiettivo era quello di sfruttare al massimo le potenzialità del servizio a chiamata, che per la sua flessibilità consente di offrire un collegamento di trasporto pubblico ‘su misura’ alle aree a bassa densità abitativa, eliminando le corse a vuoto. Sono stati 4.906 i passeggeri registrati nel 2017 dal call center che raccoglie le prenotazioni degli utenti, a fronte dei 4346 del 2016 (+13%) e dei 4157 del 2015 (+18%).
Il Prontobus a Carpi, gestito da SETA e affidato a SACA, collega le frazioni di Migliarina, Budrione, Fossoli, S.Marino, Cortile, San Martino Secchia, Gargallo (con Cantone) e Santa Croce al centro cittadino. Va prenotato telefonicamente all'840 001 100 almeno 60 minuti prima della corsa richiesta. La prenotazione può essere effettuata nei giorni feriali dalle 8 alle 17.45. Il costo del biglietto è pari a quello di un servizio di linea (tranne che per Cortile) .
"Il successo del servizio – spiega l’assessore alla Mobilità Cesare Galantini - dimostra ancora una volta la giustezza dell’azione dell’amministrazione comunale nel campo del trasporto pubblico locale e della mobilità alternativa, rispondendo alle aspettative dei cittadini che abitano nelle frazioni e nelle zone rurali. Il Prontobus è l'esempio di come il trasporto pubblico, se pianificato in collaborazione con gli enti locali e l’Agenzia per la Mobilità, sappia rispondere in modo efficiente e dinamico ai diversi bisogni di mobilità individuale".

www.carpidiem.it