Un fumetto, quattro clip e azioni educative di prossimità per promuovere l’uso responsabile del monopattino elettrico tra i giovani di Carpi
Campagna informativa sull'utilizzo del monopattino elettrico



Il monopattino elettrico è stato il vero protagonista dell’estate 2020, simbolo di indipendenza - seppure a corto raggio - e di fuga dal contagio. Se sulla carta è smart, green e cool, nella pratica può rivelarsi molto pericoloso e nell’estate non sono mancate notizie di gravi incidenti, spesso causati dal mancato rispetto delle regole di circolazione.

 

Dal luglio scorso il monopattino elettrico è stato inserito nel Codice della Strada, assimilato al velocipede, con alcune piccole differenze. Tra queste ultime c’è il divieto di utilizzo sotto i quattordici anni e l’obbligo del casco fino alla maggior età. Si può circolare in carreggiata, quando il limite massimo è di 50 km/h, poi occorre la pista ciclabile. Il limite raggiungibile è di 6 Km/h in aree pedonali, mentre in carreggiata è di ben 25 Km/h; velocità considerevole, che richiede un utilizzo consapevole e un mezzo in perfette condizioni. A livello costruttivo il monopattino, oltre al marchio “CE”, deve essere dotato di luci notturne, freni e campanello. Naturalmente tutte e due le mani devono essere ben salde sul manubrio, tranne che per indicare la svolta, ed è vietato caricare oggetti, persone e animali.

 

Queste ed altre regole, di per sé non molto accattivanti da comunicare, sono state trasformate in fumetto dalle matite di Luca “Golix” Golinelli (Dillo con un fumetto, Miprendoemiportovia) e in 4 clip didattiche, molto fresche e divertenti, girate con la complicità di sei studenti del Liceo “Fanti” e ITIS “Da Vinci”: Aurora Corradi, Davide Ferrari, Eleonora Guastalla, Leonardo Losi, Gaia Orlando e Daniele Pagliani, coordinati da Sara Gozzi.

 

L’idea della campagna #IOMONOPATTINOBENE è nata durante l’estate, in seguito alla donazione di un monopattino elettrico da parte di Rotary Club e affiancando l’attività informativa della Polizia locale.
Per penetrare maggiormente nell’universo dei più giovani, l’Assessore alla Sicurezza Mariella Lugli ha chiesto l’aiuto delle Politiche Giovanili (Assessore Davide Dalle Ave).
Le clip e i fumetti - che da oggi approderanno nei luoghi di ritrovo dei giovani carpigiani - saranno il supporto mediatico all’attività educativa sul territorio, condotta dal servizio di Educativa di Strada (in appalto alla Coop.va Le Macchine Celibi) e la Polizia Locale.

 

Sono previsti due gazebo informativi in cui verrà simulato un vero e proprio esame di guida del monopattino elettrico, con tanto di quiz e prova pratica. I giovani interessati potranno prepararsi osservando attentamente il fumetto e guardando le clip dal canale Youtube della Città di Carpi. Ad esame superato - anche senza monopattino - potranno indossare la T-shirt o le bretelle rifrangenti griffate #IOMONOPATTINOBENE.

 

I primi due presidi congiunti - Polizia ed Educatori - sono previsti, salvo maltempo, sabato 26 settembre dalle 19 alle 21 nella Z.T.L. sperimentale di S. Francesco e mercoledì 30, dalle 16 alle 18 al Parco delle Rimembranze.
Per tutto l’autunno inoltre questa attività proseguirà, in modalità più informale ma capillare, ad opera dell’Educativa di Strada.

 

Mariella Lugli commenta: “Credo che, parlando di norme, l’approccio educativo debba essere complementare a quello sanzionatorio. Per questo motivo ho coinvolto il collega con deleghe alla Scuola e ai Giovani in un progetto di sicurezza stradale”.

 

Davide Dalle Ave chiosa: “Ritengo importante la comunicazione dell’Istituzione sui social e nei media, cercando un linguaggio tarato sulla sensibilità dei giovani, ma su questi temi il lavoro di prossimità rimane imprescindibile”.

Visite: 175

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto