Comunicato stampa del 05.10.2019

L'AMMINISTRAZIONE ESPRIME GRANDE SODDISFAZIONE PER  IL BILANCIO DELL’ESTATE CARPIGIANA. CULTURA DIFFUSA E NUMERI IN CRESCITA

Dalla Festa del Racconto che ha aperto l’estate a quella del Gioco dello scorso week end, quasi 140 mila presenze

 

È stata un’estate all’insegna della cultura quella che si è conclusa nei giorni scorsi a Carpi con la Festa del Gioco, che ha registrato il record di presenze – complici il sole e il caldo – con 19 mila tra bambini, ragazzi e famiglie alla scoperta del “Codice Luna”.

Aperta l’ultimo week end di maggio dalla Festa del Racconto, l’estate 2019 si è caratterizzata a Carpi per quasi 150 appuntamenti tra gli istituti culturali, il centro storico, il territorio della città e delle frazioni.

“Un’estate con uno o più appuntamenti ogni sera – dichiara l’Assessore alla Cultura Davide Dalle Ave – che i carpigiani hanno dimostrato di apprezzare. Musica, parola, arte, gioco, cinema hanno invaso gli spazi cittadini, caratterizzando con una nuova cifra La CarpiEstate. E su queste basi iniziamo a progettare le attività e le offerte per il prossimo anno”.

Positivo il risultato per le ormai storiche rassegne degli istituti culturali: dalla Dama della Torre, che con le letture del Castello dei Ragazzi ha fatto divertire oltre 12 mila bambini; ai percorsi guidati di Musei, Archivio e Teatro (con l’immancabile Torre della Sagra), che hanno registrato un +30% rispetto al 2018; alla rassegna Mirabilia della Biblioteca Loria, che oltre ai cinque incontri programmati ha dovuto prevedere una replica per l’erbario settecentesco della famiglia Franciosi, presentato nello storico palazzo di piazza Martiri. Dati che consolidano l’affezione per gli istituti carpigiani, che continuano ad avere positivi riscontri in termini qualitativi e quantitativi nella frequenza quotidiana.

Molto apprezzate anche le rassegne in cui musica e performance la fanno da padrone. Tutti esauriti i posti previsti nei limiti del decreto Gabrielli nei concerti della Carpinclassica, diretta dal direttore artistico del teatro Carlo Guaitoli, sempre al completo gli appuntamenti organizzati per Tutti giù nel parco ai parchi Pertini e Berlinguer dalle associazioni della Consulta B, exploit per gli spettacoli in piazza Re Astolfo, organizzati da associazioni e privati dietro concessione di spazi e attrezzature del Comune, che hanno visto in calendario il doppio degli appuntamenti dello scorso anno, con oltre settemila presenze.

A chiusura dell’estate, edizione record del Festivalfilosofia sulla persona, che ha superato a Carpi le 58 mila presenze.

“Tra Festival, proposte culturali raffinate e interessanti, ma anche divulgative e divertenti - dichiara il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli - a cui si sono aggiunte le serate della Notte Bianca, della Notte Fluo e della Notte di Fine Estate, Carpi si consolida come una delle città più attraenti e accoglienti del territorio. Questo ci sprona non solo a mantenere anche per il futuro questo livello di proposta, ma a migliorare ancora, con nuove idee”.