Domenica 23 dicembre il tradizionale appuntamento di Natale

“L’iniziativa portata avanti dal Forum Dialetto è meritoria e l’amministrazione comunale non può che sostenerla – dice l’assessore alla Cultura del Comune di Carpi Simone Morelli – non solo perché riprende il filo interrottosi qualche anno fa degli spettacoli di Fer Filos ma anche perché riesce a mettere allo stesso tavolo giovani e meno giovani, sottolineando così che l’idioma carpigiano non è per nulla qualcosa di stantio e di lontano dal vivere comune ma ne è anzi parte fondamentale e sentita dalla popolazione come componente identitaria. La progettualità messa in campo dall'assessorato per la diffusione della conoscenza del dialetto vedrà poi nei prossimi mesi altre importanti iniziative in collaborazione con i cittadini coinvolti e con le associazioni del territorio: questo infatti – conclude Morelli – è un progetto che viene dal basso, grazie al quale i cittadini si fanno portavoce di un rifiorire dell'interesse per la nostra lingua madre”.

Domenica 23 dicembre alle ore 16 andrà in scena al Teatro Comunale di Carpi l’esilarante spettacolo DACHICOCHE’ 2 Da queste parti: sketches, poesie e canzoni con personaggi divenuti negli anni patrimonio della nostra città: in scena Luciana Tosi, Renato Corsi, Giacinto Bruschi, Guido Grazzi, Angela Bassoli, Alfonso Dotti, Camilla Mazzola, Luca Ferrari, Simone Soliani, Tiziano Depietri, Tino Casolari, Carla Magnani e Viola Zannoni.
Dopo il successo dello scorso anno, torna dunque  in Teatro Comunale il tradizionale appuntamento di Natale con il dialetto. Lo spettacolo è frutto del Forum Dialetto, un progetto nato nel 2017 dall’Assessorato alla Cultura e sostenuto dalla Consulta Cultura. Obiettivo del Forum è il recupero, la valorizzazione e la diffusione delle tradizioni linguistiche e culturali carpigiane attraverso varie iniziative, tra cui la commedia teatrale dialettale.
DACHICOCHE’ 2, Da queste parti, promosso dall’associazione culturale Aporie e patrocinato dall’ente locale, vede uniti sul palco coloro che da anni recitano, cantano e scrivono nel nostro idioma cittadino insieme a giovani promesse attori e attrici dialettali, con l’obiettivo valorizzare il dialetto oggi, una cultura forte che tanti cittadini conoscono e seguono nei circuiti dialettali del territorio. Per questo motivo i testi sono tutti originali e scritti dal gruppo Dachicochè, che negli scorsi mesi ha creato la drammaturgia lavorando ‘a più mani’ al copione ambientato ai nostri giorni.
Torneranno sul palco i personaggi della scorsa stagione, ma quest’anno saranno alle prese con un corso d’italiano, un nuovo diabolico tentativo di ereditare i soldi di zio Anacleto e una movimentata… cena di Natale! Non mancheranno poesie, canzoni, e musica dal vivo grazie all’importante collaborazione con un trio in acustico veramente travolgente: Alessandro Cosentino al violino, Luca Zannoni alle tastiere e Stefano Mantini alla chitarra. La regia è affidata a Grazia Gamberini.

Costo del biglietto 7 euro. Acquistabili a InCarpi, Cortile del Palazzo dei Pio,
tel 059 649255. Info 339 3998150.

Visite: 572

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto