Una segnalazione al 24° premio “La città per il verde”
« Valorizza l’identità agricola del territorio »

 

CARPI, 26 Febbraio 2024 

 

Un altro importante riconoscimento sul fronte ambientale per la città: il Parco della Cappuccina è stato “segnalato” alla 24a edizione del premio “La città per il verde”, iniziativa della casa editrice milanese “Il Verde Editoriale”, che pubblica da 39 anni “ACER”, rivista tecnico-scientifica per i professionisti del verde e del paesaggio.

«Siamo contenti di questo riconoscimento di valenza nazionale – commenta Riccardo Righi, assessore all’Urbanistica e all’Ambiente – per un polmone verde che è anche un parco innovativo, dove tra le altre cose si offre un habitat agli insetti impollinatori, sempre più in difficoltà a trovar spazio nelle grandi città, così come nei campi. Colgo l’occasione per dire che a breve saranno collocati come annunciato i nuovi arredi: panchine, fontane a colonna per erogare acqua potabile e un “percorso salute”, con attrezzi sportivi illuminati per ottimizzare la prestazione fisica.»

 

La targa, per la sezione “Verde urbano” dei Comuni oltre i 50.000 abitanti, è stata consegnata a Milano durante “Myplant & Garden”, fiera professionale di paesaggio, giardinaggio e orto-florovivaismo: a ritirarla l’architetto Monica Polignano, dell’assessorato all’Ambiente (Pianificazione e gestione verde - parchi).

 

Questa la motivazione per il parco, disegnato dall’architetto reggiano Marzia Zamboni: «La giuria segnala il Comune di Carpi, in provincia dì Modena, per la realizzazione del “Parco della Cappuccina”. Il parco, collocato nel centro cittadino, recupera e valorizza l’identità agricola del territorio, arricchendola di contenuti rispondenti alle moderne esigenze di una agricoltura spronata a espletare adeguati servizi ecosistemici. Una parte del parco è destinato alla fruizione pubblica e una parte consistente evoca l'impronta agricola con una composizione di aree cerealicole, foraggere e prative, contornate da alberate che offrono ristoro e favoriscono la sosta. Nella scelta delle specie vegetali è stata diligentemente valutata la capacità di mitigazione ambientale e l'adattamento agli stress dell'ambiente urbano delle stesse. Particolare attenzione è riservata alla gestione delle acque piovane, favorendo una lenta laminazione. Il parco, sebbene posto nel centro cittadino, è in continuità territoriale con aree verdi adiacenti

 

Il premio annovera tra i partner il “Touring Club Italiano”, ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e le adesioni, tra le altre, di Italia Nostra, “Associazione italiana di architettura del paesaggio” e STIHL.

 

 

Visite: 298

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto