Ora una domanda sola, e bandi di validità quadriennale
Dal 2015 il Comune ha stanziato quasi un milione

 

Carpi, 10 ottobre 2022

 

E’ di 155.000€ il nuovo stanziamento della Giunta comunale per bonificare l'amianto in edifici privati e imprese, ripartito come sempre fra bando abitazioni (22mila) e bando attività lavorative (133mila). Con due novità: basta una sola domanda di contributo, a lavori finiti; e i bandi sono quadriennali (da rifinanziare ogni anno), così se un richiedente non entra in graduatoria va automaticamente in quella successiva, con la certezza di ricevere il contributo senza altri adempimenti.

 

Il primo bando è « a favore di persone fisiche e condomìni per interventi di rimozione e smaltimento di coperture e materiali contenenti “amianto in matrice compatta” (a.m.c.) provenienti da fabbricati residenziali e loro pertinenze »; l'altro per rimuovere e smaltire coperture e materiali contenenti “amianto in matrice compatta” (a.m.c.) « in immobili a uso produttivo, commerciale e agricolo, posseduti da persone fisiche o imprese a titolo di proprietà o altro diritto reale d'uso o di godimento. »

 

Si può fare domanda per lavori conclusi fra il 1° Ottobre 2021 e il 30 Settembre 2026 in virtù appunto del fatto che il bando vale per il quadriennio 2023-2026.

 

Con questa nuova somma, sale a 890mila l’importo complessivo messo a bilancio dal 2015 per eliminare i residui di amianto ancora presenti nel territorio comunale.

 

Bandi integrali e moduli per domande sul sito del Comune. Per informazioni: 059649061 o 059619132.

 

Visite: 285

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto