Progetto di Assessorato all'Ambiente, Regione, Ceas e Gev
Sono coinvolti 6 plessi fra materne e nidi

 

CARPI, 15 GIUGNO 2021
E' partita la terza edizione di “Adotta una scuola”, l'iniziativa dell'Assessorato all'ambiente per liberare i plessi dalle zanzare: per un mese, saranno sensibilizzati coloro che vivono o hanno attività vicino a scuole, oltre al personale scolastico, affinché collaborino nella lotta al fastidioso insetto.

 

Nata nel 2019 come progetto pilota, co-finanziato dalla Regione, torna quest'anno nelle stesse modalità: distribuzione di materiale informativo alle famiglie e alle attività ubicate intorno a plessi scolastici, per proseguire poi con la visita di personale incaricato. Questa volta tocca alle scuole dell’infanzia “Acquerello”, “Pascoli”, “Arcobaleno” e “Arca di Noè”, e ai nidi “Scarabocchio” e “Pettirosso”.

 

In sostanza viene chiesto di mettere in atto, nelle aree private, tutti i comportamenti finalizzati a contenere la diffusione delle zanzare, per tutelare e far vivere meglio di bambine e bambini, insegnanti, genitori, nonni e tutte le persone che lavorano o frequentano la scuola.

 

Sono inoltre previsti due questionari, uno a inizio campagna e uno alla sua conclusione.

 

“Adotta una scuola” è realizzato da Assessorato all'Ambiente del Comune di Carpi e Centro di Educazione alla Sostenibilità (CEAS) delle Terre d’Argine, con la collaborazione delle Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) di Modena, e il sostegno di Regione, ARPAE, Res (Rete Educazione alla Sostenibilità) dell'Emilia-Romagna e Servizio Sanitario Regionale

 

Vai alla pagina dedicata: Progetto "Adotta una scuola"

Visite: 83

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto