"M'illumino di meno" ed endometriosi

CARPI, 3 Marzo 2020 – Il Comune di Carpi aderisce a “M’illumino di meno”, l’iniziativa del programma radiofonico RAI “Caterpillar” che invita per un giorno a ridurre il consumo elettrico spegnendo simbolicamente la luce in edifici privati e pubblici.

Venerdì 6 marzo, data dell’edizione 2020, l’Amministrazione comunale ha scelto di “oscurare” per una sera il monumento a Dorando Pietri (rotatoria all’intersezione delle vie Ugo da Carpi, Cattani e Mulini).

“M’illumino di meno”, giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, fu lanciata nel 2005 da “Caterpillar” e Rai Radio2 per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi.

Nell’occasione, accogliendo l’invito dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), saranno inoltre messi a dimora quattro alberi nel parco tra le vie Mozart, Wagner, Parigi e Nuova Ponente.

Invece la torre dell’Orologio, domenica 8 marzo, Festa internazionale della donna, sarà illuminata con luce gialla, per un’altra iniziativa di sensibilizzazione condivisa dal Comune: il mese mondiale dell’endometriosi, che in Italia avrà il suo culmine con una marcia a Roma sabato 28 marzo. Il giallo infatti è il colore scelto per questa campagna, giunta al settimo anni.

L'endometriosi è una patologia benigna che interessa il 10-12 per cento delle donne in età fertile, e può essere diagnosticata e curata tempestivamente.

All'iniziativa “Illumino di giallo”, lanciata dall'associazione ”Endometriosi Team Italy”, hanno aderito finora olt

Visite: 201

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto