Mercoledì 12 è il 75°anniversario

Il 12 febbraio ricorre il 75° anniversario del combattimento di Budrione, che vide contrapposti partigiani della brigata “Dimes” e truppe turcomanne della Wehrmacht (detti anche “mongoli” per la provenienza asiatica): l’Amministrazione comunale mercoledì 12 commemorerà quell’episodio resistenziale, dove caddero i patrioti Luigi Bassoli (43 anni, nome di battaglia “Beppe”) e Angelo Cavalletti (26 anni, “Nello”), comandante partigiano cui verrà poi conferita alla memoria la Medaglia d’Argento al Valor Militare. Al termine del combattimento una terza persona pagò con la vita un tributo alla lotta di Liberazione: i nazisti, che le avevano occupato la casa, buttarono giù da una finestra Maria Guandalini (55 anni), legata ai partigiani e madre di uno di loro.

Posdomani, la cerimonia per il 75° prevede, alle ore 10,00 il ritrovo presso la locale scuola primaria (via Cappellano, 1), intitolata proprio ai “Caduti per la Libertà”; alle 10,15 la formazione del corteo, che sarà accompagnato dalla filarmonica “Città di Carpi”; alle 10,30 la deposizione di una corona d’alloro al cippo che ricorda i partigiani, seguita dall’orazione ufficiale; alle 10,45 la benedizione del Monumento ai Caduti.

Alla cerimonia sono stati invitati i familiari dei caduti nel combattimento, le famiglie delle case-recapito della Resistenza, i consiglieri comunali, il Comitato Comunale per la Memoria, i rappresentanti dei Comuni interessati: alle amministrazioni è stato chiesto di partecipare con il civico gonfalone, alle associazioni con le proprie bandiere e i propri stendardi. La cittadinanza è invitata.

Visite: 185

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto