CARPI, 31 Ottobre 2019
In replica alla consigliera Federica Boccaletti, capogrupo del centrodestra in Consiglio che chiede le dimissioni dell'Assessore alla Sicurezza Mariella Lugli, al centro della polemica emersa dopo l’indagine dei carabinieri, denominata "Castelli di coca", il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli commenta: «Trovo strumentale e pretestuosa la richiesta della Boccaletti, che infatti associa un’operazione investigativa di mesi con un dibattito in Consiglio Comunale per dotare di Unità Cinofila il nostro corpo di Polizia Municipale.
La consigliera fa finta di non ricordare che nel dibattito si è detto che i Vigili e le altre forze di polizia sono supportate eventualmente da unità cinofile in collaborazione con altri, esattamente come è avventuro di recente nel controllo congiunto effettuato all'interno delle scuole superiori cittadine. – prosegue Bellelli, che aggiunge - In questo mandato amministrativo abbiamo messo al centro la sicurezza del territorio, che deve realizzarsi con interventi diversificati. Partendo dalla diffusione di una cultura della prevenzione, e lo facciamo con i bandi per finanziare i dispositivi di protezione passiva, o con l'estensione della videosorveglianza, ma anche attraverso strumenti attivi come la promozione dei gruppi di controllo di vicinato e con una maggiore presenza sul territorio dei nostri vigili. Si deve pensare però anche a un rafforzamento del commissariato di Carpi portandolo a essere di secondo livello, richiesta che ho avanzato a tutti i ministri degli interni, compreso Salvini. Quindi rigetto la richiesta della consigliera che mi chiede di ritirare le deleghe all'assessore Lugli, alla quale confermo la mia fiducia e la ringrazio per l'impegno che sta mettendo, invitando la Boccaletti a presentare se vuole una mozione di sfiducia direttamente in consiglio». 
 

Visite: 901

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto