Castello dei ragazzi
L’ingegnere e costruttore di automata Guido Accascina incontra gli studenti in occasione della Festa del gioco 3° edizione 2018 “Cacciatori di Stelle tra arte, scienza e gioco”

Visita guidata

  • Scuola secondaria di primo grado
  • Scuola secondaria di secondo grado, biennio


Auditorium Biblioteca Loria


1 incontro di 1 ora e mezzo, sabato 30 settembre 2017:

  • ore 9.00 - 10.30 Scuola secondaria di primo grado, classe 3° e Scuola secondaria di secondo grado, classi 1° e 2°
  • ore 10.30 - 12.30 Scuola secondaria di secondo grado, classi 3°, 4° e 5°


Gratuito


Daniele Righi - tel. 059/649964 - e-mail
Silvia Paglioli – tel. 059/649979 – e-mail
Fax 059/649962
Sito www.castellodeiragazzi.it


Dal 18/09/2018

: solo per scuole secondarie di primo grado


Guido Accascina svelerà il mondo degli automata ed accompagnerà gli studenti in una visita guidata ai 45 automata in movimento, creati da dieci artisti da vari paesi.
“Una piccola visione del mondo in un giro di manovella”, così possono essere definiti gli automi del Modern Automata Museum (Montopoli di Sabina- Rieti, www.modernautomatamuseum.com) esposti nella mostra “Il segreto del movimento” presso la Sala espositiva del Castello dei ragazzi.
45 piccole sculture meccaniche, realizzate da artisti di tutto il mondo in carta, legno o metallo che, attraverso il movimento, diventano piccoli racconti, spesso ironici: una selezione delle opere più significative del Modern Automata Museum di Montopoli di Sabina con creazioni di artisti come Peter Markey, Paul Spooner, Alessandra Celletti e Keith Newstead, creatore, tra l’altro, dell’automa del film “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore.
A differenza del passato, i moderni costruttori di automata evitano l’imitazione della realtà, il rigoroso naturalismo, lasciando spazio piuttosto a semplicità e forza espressiva così creando un rapporto stretto tra la parte razionale e quella fantastica della mente umana, tra invenzione meccanica e intuizione creativa. Nella pratica, questa intenzione è resa evidente dalla realizzazione delle opere stesse, in cui la parte inferiore è in genere costituita dalla meccanica: leve, ingranaggi, ruote dentate, catene, cinghie e camme, mentre la parte superiore è una piccola opera d’arte che racconta una storia. Il risultato d’insieme è sempre maggiore della semplice somma delle parti: ogni automata è la rappresentazione del rapporto stretto tra razionale e fantastico, come anche tra invenzione meccanica e intuizione creativa.

Guido Accascina
Ingegnere, nel 1980 ha finito di progettare case e ha iniziato a progettare aquiloni, dando vita ad Alivola, un laboratorio italiano specializzato nella costruzione di aquiloni statici ed acrobatici. Per Stampa Alternativa ha scritto "Aquiloni", un libro sulla storia e sulle tecniche di costruzione. Nel 2000, insieme a Marina Gigli, ha dato vita al Modern Automata Museum, un museo dedicato agli automata moderni, che raccoglie opere di artisti italiani, inglesi, sudamericani, tedeschi, nordamericani, canadesi, giapponesi e canadesi. Dalla creazione del museo ad oggi ha lavorato sulla didattica museale, mettendo a punto un metodo didattico che trasmette letteratura, storia, meccanica ed arte attraverso i corsi di costruzione di automi. Il metodo, detto delle "sette note meccaniche", è stato adottato da alcune scuole tedesche, spagnole, portoghesi, turche e italiane. Socio di Legambiente, ha scritto con altri autori un libro denuncia sulla cementificazione del parco archeologico di Passo corese (Lazio) e un libro denuncia sullo scempio ambientale realizzato a Ginostra (Isole Eolie) in un sito patrimonio dell'Unesco. Nel tempo libero disegna e scrive storielle che hanno per protagonista il suo gatto Lindoro Pazzotti, elevato alla qualità di maestro zen. Guido è attualmente e da troppi anni impegnato nella stesura di un libro sulla storia degli automi, dalla Grecia del 3° secolo a.C. ai giorni nostri, perché più si studia questa storia e più si scoprono cose interessanti da raccontare e così però non si finisce mai. Il suo sito è www.guidoaccascina.it

file .pdf Modulo iscrizione - Editabile

file .pdf Modulo d'iscrizione per le scuole superiori - Editabile