PROCESSO

La struttura del processo partecipativo prevede sia in momenti circoscritti ai membri del Tavolo di negoziazione (fungente da coordinamento) che in momenti di riflessione collettiva allargati alle realtà  organizzate  e  singoli  cittadini  attivi  nelle  frazioni.  Saranno  utilizzati  prevalentemente strumenti qualitativi di democrazia deliberativa più appropriati all’oggetto in discussione (situazione specifica),  nell’ambito  di  incontri  dove  saranno  alternate  attività  di  informazione  e approfondimento, ad attività più esplorative e ideative. Sarà condotta in forma partecipativa una analisi delle criticità/opportunità (focus group di frazione), una ricognizione degli esiti delle esperienze  di  cittadinanza  attiva  già  presenti nelle  frazioni (interviste), una  sperimentazione  di regole pratiche  in  tre  frazioni pilota. Uno più  facilitatori condurranno il confronto. I contributi raccolti nel Documento di proposta partecipata consentiranno la redazione del nuovo Regolamento Beni Comuni -­ Frazioni: un documento che dovrà contraddistinguersi per il carattere innovativo e sperimentale, per le attenzioni poste nel creare le condizioni di effettiva rappresentanza di tutte le componenti delle comunità di frazione, per gli strumenti di promozione della capacità deliberativa del cittadino.

Fase Macro-azioni Tempi
Condivisione del percorso
  • Coordinamento  interno.
  • Promozione del progetto e sollecitazione delle realtà sociali.
  • Costituzione del primo nucleo del TdN e definizione delle regole di funzionamento.
  • Programmazione operativa del processo partecipativo.
  • Attivazione strumenti di comunicazione per la promozione
Ottobre 2016
Svolgimento del percorso

Apertura del processo

  • Coinvolgimento dellacomunità attraverso iniziative ed eventi dia pertura itineranti nei territori di frazione (interviste e focusgroup)
  • Costituzione definitiva del TdN.
  • Sviluppo delle attività formative (workshop interni e momenti di confronto con best practice).
Novembre - Dicembre 2016

Processo partecipativo

  • Seminari informativi
  • Incontri di discussione strutturata (laboratori di frazione e workshop tematici).
  • Eventi partecipativi.

 

Gennaio - Marzo 2017

Chiusura del processo

  • Condivisione della proposta di Regolamento del TdN (indirizzi e raccomandazioni).
  • Valutazione sulle priorità.
  • Redazione definitiva del Documento di proposta partecipata.
Aprile 2017
Impatto sul procedimento
  • Confronto preliminare con il soggetto decisore.
  • Organizzazione dell’evento di presentazione degli esiti.
  • Attivazione strumenti di comunicazione per il monitoraggio.
  • Deliberazione dell’Ente decisore.
  • Attuazione
Aprile 2017

Visite: 17039

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto