Il Torrione degli Spagnoli costituisce il corpo edilizio della porzione meridionale del più amplio complesso del Palazzo dei Pio, la residenza rinascimentale della famiglia reggente la signoria della città. L’edificio, lesionato dal sisma del 2012 è giunto nella proprietà del Comune di Carpi nell’anno 2014 ed è oggetto di un Programma di Valorizzazione articolato in un intervento di recupero, restauro e adeguamento che, oltre a consentire la dovuta tutela e conservazione, metta il Torrione nelle condizioni di essere sede di progetti specifici, coordinati e integrati al contesto del Palazzo dei Pio, dell’area monumentale e degli istituti culturali del territorio e in particolare del centro storico. Tra gli interventi indicati nel Programma, è compresa la realizzazione di scala e ascensore esterni a servizio di tutti i livelli dell’edificio con le predisposizioni necessarie a garantire una efficace via di esodo in ogni livello del fabbricato.

 

La complessità e la delicatezza dell’intervento, che richiede particolari attenzioni, non solo funzionali, ma anche di relazione con il prezioso contesto storico architettonico, ha indotto il Comune di Carpi, in accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Bologna e le province di Modena e Reggio Emilia e Ferrara, a ricorrere allo strumento del concorso di progettazione.

 

L’oggetto del concorso di progettazione è quello di elaborare una soluzione progettuale che permetta di assolvere alla funzione di collegamento verticale di tutti i piani, aggiuntivo rispetto a quello esistente all’interno dell’edificio con il fine, da un lato, di incrementare le via d’esodo e conseguentemente di consentire la fruizione da parte di un numero adeguato di visitatori, dall’altro, quello di permettere la completa accessibilità anche alle persone diversamente abili. Un altro obiettivo è quello di riuscire, attraverso il collegamento verticale, a servire tutti i livelli con le necessarie reti impiantistiche che non possono trovare agevoli vie di risalita ai piani senza compromettere parte delle strutture storiche. Un ulteriore obiettivo risiede nella possibilità di dare completamento al rinnovato percorso museale che riguarda l’intero complesso di Palazzo dei Pio e che trova nel Torrione recuperato gli spazi e i servizi di ingresso, di accoglienza e i primi ambienti espositivi.

 

Il collegamento verticale esterno, costituito dagli elementi funzionali di salita della scala e dell’ascensore, si configura come una nuova opera che, situata all’interno di un’area cortiliva, deve instaurare un dialogo rispettoso con l’edificio che si trova a servire, ovvero il Torrione, ma anche con gli altri edifici tutelati che disegnano il cortile, aperto su un lato verso la città, in particolare verso i Giardini Pubblici ed il Teatro Comunale, oltre che con l’allestimento di una porzione dell’area a Cortile delle Stele, parte integrante del Museo Monumento al Deportato progettato nel 1973 dal gruppo di architetti BBPR, che si sviluppa a piano terreno di un’ala del Palazzo.

 

La realizzazione del nuovo elemento di collegamento verticale deve possedere il carattere della reversibilità e limitare al minimo necessario la inevitabile modificazione delle parti edilizie costituenti il fabbricato storico, funzionale a permettere lo sbarco e l’accesso a tutti i piani dell’edificio, compreso il piano interrato. Il progetto di sistemazione a terra della porzione del cortile non occupata dal Giardino delle Stele deve prevedere i percorsi funzionali all’accesso al nuovo collegamento verticale, costituire un’opportunità per il potenziamento della destinazione pubblica che lo spazio possiede, nonché essere veicolo di valorizzazione del contesto nel quale è inserita.

 

Il concorso di progettazione, realizzato con il supporto del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, sviluppato sulla piattaforma messa a disposizione dal Consiglio stesso, patrocinato dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Modena e dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Modena, risulta articolato in due fasi: la prima di elaborazione dell’idea progettuale, la seconda di elaborazione progettuale riservata agli autori delle migliori 4 proposte ideative, e prevede come esito l’aggiudicazione del progetto di fattibilità tecnico economica e delle successive fasi di progettazione. Al termine di presentazione delle proposte progettuali del primo grado, il giorno 20 settembre 2023, sono pervenute ben 52 idee progettuali, delle quali 48 ammesse alla valutazione.

 

La commissione aggiudicatrice, composta dall’ing. Norberto Carboni del Settore S5 del Comune di Carpi, in qualità di presidente, e dall’arch. Laura Balboni, dalla prof.ssa arch. Carla Di Francesco, dal prof. arch. Gabriele Lelli, dall’arch. Antonino Libro, ha selezionato le quattro proposte progettuali da sviluppare nel secondo grado, che ha infine condotto al seguente esito:

 

2° Grado

Progetto primo classificato:
cod. ZAHA1950 - capogruppo arch. Federica Gozzi

Giudizio della Commissione: il progetto ha interpretato correttamente le istanze poste dal bando soprattutto nel rapporto con il complesso storico del Palazzo dei Pio e del Torrione. La Commissione apprezza il linguaggio misurato e la soluzione adottata per ridurre l’impatto volumetrico del nuovo corpo.

 Elaborati testuali

 Elaborati grafici 1

 Elaborati grafici 2

 Elaborati grafici 3


Progetto secondo classificato:
cod. 35131307 - capogruppo arch. Paolo Simonetti

Giudizio della Commissione: la Commissione ritiene interessante la disgregazione dei volumi e l’originale impianto planimetrico; si apprezza il tentativo di rendere “effimero” l’apparato strutturale del nuovo elemento.

 Elaborati testuali

 Elaborati grafici 


Progetto terzo classificato:
cod. 2KSstbJp - capogruppo arch. Luca Oddi

Giudizio della Commissione: il progetto propone una struttura sottile e compatta che consente un’ampia percezione del fronte est del Torrione; si apprezza l’alleggerimento della sommità del nuovo corpo.

 Elaborati testuali

 Elaborati grafici 1

 Elaborati grafici 2

 Elaborati grafici 3


Progetto quarto classificato:
cod. I5Q71S4S – Almasa srl
Giudizio della Commissione: si apprezza la riscrittura dell’impaginato del fronte est del Torrione nel tentativo di costruire un dialogo con il testo preesistente. Interessante la proposta per l’area esterna nel rapporto con il Cortile delle Stele.

 Elaborati testuali

 Elaborati grafici 1

 Elaborati grafici 2

 Elaborati grafici 3

 

 

La procedura concorsuale è consultabile a questo link.

 

1° Grado

 Elenco dei partecipanti

cod. 1xcsaala - Stefano Scalabrino
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 3tzqgkoy - Francesca Olivieri
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 3ue1gagg - Alessandra Rampazzo
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 8a9103jf - Igor Pilla
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 13ofa5wa - Alban Wagener
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 15cp30sp - Alessandro Bedogni
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 19cr41gf - Gaetano Giuliano
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 20c9amp6 - Massimo Partigiani
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 22e56g3a - Alessandro Rossi
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 0098el1g - Angelo Nicoletti
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 37849zlt - Sofia Cattinari
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 147114c3 - Maurizio Dodi
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. 23323710 - Claudio Zanirato
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. a1b1c1d1 - Antonio Angelucci
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. a3ykk59l - Mario Buonamici
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. aa85l4r3 - Giordano Cova
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. aaramsm1 - Alberto Ferraresi
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. abcdef88 - Lorenzo Calanchini
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. av852erw - Pierpaolo Marini
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. bg2b374e - Luca Maria Bartolini
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. c1t49ews - Non identificato
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. cbpbc492 - Alberto Becherini
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. cpnf8371 - Carlo Malerba
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. cs1pz2xy - Stefano Diacci
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. ds12fm34 - Fabrizio Michielon
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. f8a6in04 - Fabio Roncato
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. faa03ppe - Antonio De Paola
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. ffm15mat - Fabio Azzato
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. h2im3pa7 - Ferdinando Mazza
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. ienb2461 - Stefano Biserni
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. iso1600x - Davide Macchi
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. k7x2p9qz - Andrea Crudeli
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. k2869vp1 - Enrico Molteni
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. kh15t72m - Marco Guidotti
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. l260781g - Stefano Corbo
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. lm08ss08 - Luca Medici
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. lon4591z - Matteo Cavina
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. mbn3ais2 - Marco Malacarne
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. o7738i3s - Duccio Randazzo
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. pant0n10 - Rossana Romano
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. pt5er38b - Davide Calanca
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. trpc123a - Non identificato
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. zc3htt41 - Luca Ruggieri
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

cod. pdfb5959 - Paulo David Abreu Andrade
 Elaborati testuali
 Elaborati grafici

 

Visite: 2522

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto