IMU 2024

IMU 2024
Giovedì, 14 Maggio 2020

 

La Legge di bilancio 2020 (L. 27.12.2019, n. 160, con decorrenza dal 01.01.2020), ha disposto l’unificazione di TASI e IMU mantenendo struttura e “impostazione fiscale” dell’IMU.

  

Visite: 248

IMU 2024
Giovedì, 14 Maggio 2020

 

Sono previste due rate le cui scadenze sono così stabilite:


Il 17 GIUGNO 2024 scade il termine per versare l'ACCONTO IMU per l’anno 2024

Il 16 DICEMBRE 2024 scade il termine per versare il SALDO IMU per l’anno 2024

 

Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell’imposta complessivamente dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro la scadenza dell'acconto.

Si ricorda infine che chi non versa l’imposta entro le scadenze previste, può regolarizzare la propria posizione avvalendosi del cosiddetto "ravvedimento operoso”.

 

Visite: 105

IMU 2024
Giovedì, 14 Maggio 2020

 

Calcolo IMU anno 2024 e stampa del modello di pagamento F24

 

E' possibile pagare il modello F24 direttamente mediante i servizi di home banking, presso gli uffici postali e gli sportelli bancari senza spese di commissione.

 

Visite: 79

IMU 2024
Lunedì, 01 Agosto 2022

 

Aliquote e detrazioni IMU 2024

Delibera C.C.n. 82 del 28/12/2023

 

Visite: 68

IMU 2024
Lunedì, 11 Aprile 2022

 

Si segnala che, alla data odierna, per il 2024, il Legislatore nazionale non ha confermato la disposizione normativa che esentava gli immobili distrutti o inagibili a causa degli eventi sismici del 2012.

Pertanto, a decorrere dal 2024, tali immobili sono soggetti al regime ordinario.

Con riferimento alle principali casistiche si precisa che:

 

a) se l’immobile è ancora inagibile ed iscritto in catasto con rendita, l’IMU è dovuta con la riduzione dell’imposta del 50%, considerando la rendita catastale;

 

b) se l’immobile è in corso di ristrutturazione, anche se accatastato con rendita, l’IMU va corrisposta considerando il valore dell’area fabbricabile. In tal caso il Servizio Tributi resta a disposizione per un supporto per la corretta quantificazione dell’imposta dovuta.

 

Sotto il profilo dichiarativo, si precisa che l’immobile inagibile, ma non oggetto di ristrutturazione, non deve essere dichiarato, in quanto l’inagibilità è già conosciuta dal Comune.

Nei casi, invece, in cui l’immobile debba essere valorizzato come area fabbricabile, occorre presentare entro il 30/06/2025 la dichiarazione IMU con riferimento al valore venale dell’area.

Per qualsiasi chiarimento è possibile contattare il Servizio Tributi e Riscossioni tel. 059/649894, mail .

 

Visite: 95

IMU 2024
Venerdì, 23 Marzo 2018

 

Per usufruire dell’aliquota agevolata e/o del 25% di riduzione per i contratti stipulati a partire dal 1/1/2018 è necessaria l'attestazione di rispondenza del contratto sottoscritta da una delle organizzazioni (dei proprietari o degli inquilini) che hanno firmato l'accordo con il Comune.

 

Visite: 101

IMU 2024
Giovedì, 14 Maggio 2020

 

Legge 30/12/2020 n. 178, art. 1, Comma 48

A partire dall'anno 20211 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia, l'imposta municipale propria di cui all'articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è applicata nella misura della metà e la tassa sui rifiuti avente natura di tributo o la tariffa sui rifiuti avente natura di corrispettivo, di cui, rispettivamente, al comma 639 e al comma 668 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è dovuta in misura ridotta di due terzi.

 

1Per l'anno 2022 opera la riduzione IMU prevista dall'art. 1, comma 743, L. 30 dicembre 2021, n. 234.

 

Visite: 52

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto