La Legge 27 dicembre 2019, n. 160 non considera più direttamente adibita ad abitazione principale “una ed una sola unità' immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già' pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà' o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso”, con riduzione dei due terzi dell'imposta TASI nel 2015 (art. 9-bis D.L.28 marzo 2014 n. 47 convertito in legge) e successiva esenzione introdotta nel 2016 (Legge n.208/2015).

 

Tale alloggio, non più equiparato all'abitazione principale, nel 2020 è quindi riassoggettato all'imposta IMU, al pari degli altri immobili posseduti in Italia.

 

Visite: 151

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto