DECRETO-LEGGE 30 novembre 2020, n.157 (cd. dl "Ristori-quater")

Art. 8 - individuazione dei soggetti esenti dal versamento IMU

 

Con riferimento alle esenzioni IMU disposte da provvedimenti governativi per attività economiche colpite da COVID-19, si fa presente che con il Decreto Ristori-Quater, - D.L. n. 157/2020 art. 8 - è stato chiarito che le agevolazioni spettano in tutti i casi in cui vi è coincidenza tra soggetto passivo e gestore dell'attività.

 

(Rispetto alla precedente versione normativa, si estendono le agevolazioni a coloro che sono soggetti passivi pur non essendo proprietari - es. locatari in caso di leasing, usufruttuari, …)

 

 


DECRETO-LEGGE 28 ottobre 2020, n. 137 (cd. dl "Ristori")

Art. 9 - Cancellazione della seconda rata IMU concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attività riferite ai codici ATECO riportati nell'Allegato 1

 

1. Ferme restando le disposizioni dell'articolo 78 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non e' dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attività indicate nella tabella di cui all'allegato 1 al presente decreto, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

[...]

Allegato 1

 


D.L. 14/08/2020, n. 104 - Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia (cd. dl "Agosto")

Art. 78 - Esenzioni dall'imposta municipale propria per i settori del turismo e dello spettacolo

 

 1. In considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;

b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;

c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;

d) immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;

e) immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night-club e simili, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

[…]

3. L'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, non è dovuta per gli anni 2021 e 2022 per gli immobili di cui al comma 1, lettera d).

[…]

 


D.L. 19/05/2020, n. 34 - Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 (cd. dl "Rilancio")

Art. 177 - Esenzioni dall'imposta municipale propria-IMU per il settore turistico

 

1. In considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da COVID 19, per l'anno 2020, non è dovuta la prima rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:

a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;

b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;

b-bis) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni.

[…]

 


Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 11/06/2020

 

A seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, l'Amministrazione Comunale ha disposto la non applicazione di sanzioni ed interessi nel caso di versamento dell’acconto IMU 2020 entro il 30 settembre 2020, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche causa Covid 19, da attestarsi entro il 31 ottobre 2020, su modelli predisposti dal Comune.

 


Deliberazione della Giunta Comunale n. 55 del 24/03/2020

 

A seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, l'Amministrazione Comunale ha deciso di posticipare i termini di pagamento degli avvisi di accertamento relativi a tributi comunali nonché provvedimenti di rateizzazione concessi dal Comune con riferimento ad avvisi di accertamento: in analogia a quanto disposto dall’art. 68 del D.L. 18 del 17 marzo 2020 si ritiene opportuno disporre la sospensione dei termini per i versamenti, scadenti nel periodo dall'8 marzo al 31 maggio 2020. I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione. Non si procede al rimborso di quanto già versato.

 

Visite: 1013

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto