Canone unico Patrimoniale - in vigore dal 01/01/2021

Canone unico Patrimoniale - in vigore dal 01/01/2021
Martedì, 02 Febbraio 2021

 

ICA SRL - via Berengario n.35/B, 41012 Carpi (MO)

tel. 059.690469 - fax. 059.7108478

 

Orari di apertura al pubblico

 

Visite: 43

Canone unico Patrimoniale - in vigore dal 01/01/2021
Martedì, 02 Febbraio 2021

 

Per effetto delle disposizioni contenute nella legge 160 del 27 dicembre 2019, articolo 1, commi da 816 a 836, a decorrere dal 2021 è istituito il Canone Unico Patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria che sostituisce il Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l’Imposta comunale sulla pubblicità (ICP) il diritto sulle pubbliche affissioni, il canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari.

 

Ai sensi del comma 847 del medesimo articolo 1, sono abrogati i capi I e II del decreto legislativo n. 507 del 1993, gli articoli 62 e 63 del decreto legislativo n. 446 del 1997 e ogni altra disposizione in contrasto con le presenti norme che disciplinano ICP, diritti sulle pubbliche affissioni e il canone COSAP.

 

Il Comune sta predisponendo sia il regolamento di attuazione per la sua disciplina con le nuove scadenze di pagamento sia le tariffe in vigore per l'anno 2021 da approvarsi entro il termine di deliberazione del bilancio di previsione attualmente fissato al 31 marzo 2021 con effetto a decorrere dal 1 gennaio 2021.

 

Non appena approvati, regolamento e tariffe saranno pubblicati quanto prima sul sito internet del Comune di Carpi, Sezione Tributi.

 

Visite: 14

Canone unico Patrimoniale - in vigore dal 01/01/2021
Martedì, 02 Febbraio 2021

 

D.L. 28/10/2020, n. 137

Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.

ART. 9-ter. Individuazione dei soggetti esenti dal versamento dell'IMU e disposizioni per il sostegno delle imprese di pubblico esercizio

 

[...]

 

2. Al fine di promuovere la ripresa delle attività turistiche, danneggiate dall'emergenza epidemiologica da COVID-19, le imprese di pubblico esercizio di cui all' articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n. 287, titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, tenuto conto di quanto stabilito dall' articolo 4, comma 3-quater, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162 , convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8 , già esonerate dal 1° maggio 2020 al 31 dicembre 2020, ai sensi dell'articolo 181, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 , convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono esonerate, dal 1° gennaio 2021 al 31 marzo 2021, dal pagamento del canone di cui all' articolo 1, commi 816 e seguenti, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 .

 

3. In considerazione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione temporanea del suolo pubblico per l'esercizio del commercio su aree pubbliche, di cui al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114 , già esonerati dal 1° marzo 2020 al 15 ottobre 2020, ai sensi dell'articolo 181, comma 1-bis, del decreto-legge n. 34 del 2020, sono esonerati, dal 1° gennaio 2021 al 31 marzo 2021, dal pagamento del canone di cui all' articolo 1, commi 837 e seguenti, della legge n. 160 del 2019.

 

[...]

 

Visite: 14

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto